Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 11:00 a 13:00

Quale PA per un'Italia più semplice e più giusta? [ a.01 ]

Cambiare la geografia degli enti e sbloccare il pubblico impiego per liberare le migliori forze vitali e innovative presenti nell'amministrazione pubblica

L’amministrazione pubblica è un bene comune del Paese ed è un fattore decisivo per lo sviluppo e per l’implementazione delle politiche, purtroppo, nonostante l’impegno della maggior parte dei suoi impiegati, appare come un gigante che un incantesimo abbia incatenato. Possiamo liberarlo agendo su due fronti: sbloccando la geografia istituzionale costruita tutta sulla sopravvivenza degli Enti e non sulle loro missioni; scongelando il pubblico impiego immobile tra fermo dei contratti, assenza di mobilità, tradimento della valutazione e blocco del turnover.

Nuovo e più agile format per il convegno che inaugura  la venticinquesima edizione di FORUM PA: Marianna Madia risponderà in diretta alle sollecitazioni portate da esponenti del mondo imprenditoriale, delle amministrazioni pubbliche, delle organizzazioni della cittadinanza organizzata e dell’innovazione sociale. Ciascun breve intervento andrà ad interpretare una parola chiave della PA che vogliamo: tutte insieme le parole comporranno un tag cloud  che ci accompagnerà nei tre giorni del FORUM PA 2014.

Il Ministro, nel rispondere, chiarirà i punti chiave della riforma annunciata lo scorso 30 aprile con una lettera ai dipendenti pubblici a firma Madia/Renzi e darà conto anche del sondaggio che, partito proprio in quella data si chiuderà immediatamente dopo la chiusura del FORUM PA, il prossimo 30 maggio.

 

Programma dei lavori

Il Ministro presenta le linee della riforma e risponde alle sollecitazioni sulla PA che vogliamo

Madia
L'intervento del Ministro Maria Anna Madia a FORUM PA 2014

Nel suo intervento il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione Madia ha risposto in diretta alle sollecitazioni portate da esponenti del mondo imprenditoriale, delle amministrazioni pubbliche, delle organizzazioni della cittadinanza organizzata e dell'innovazione sociale. Ciascun breve intervento ha interpretato una parola chiave della PA che vogliamo: abilitante, collaborativa, inclusiva, aperta al nuovo, responsabile, attenta alle persone, agile, reticolare, veloce, sicura ed efficace, trasparente e integrata. Tutte insieme, le parole hanno composto un tag cloud che accompagnerà i lavori nei tre giorni del FORUM PA 2014.Ecco l'intervento del Ministro Madia a #fpa14

Maria Anna Madia Ministro per la Semplificazione e Pubblica Amministrazione Biografia Vedi atti Guarda il video

E' Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione nel governo Renzi da febbraio 2014. Laureata, con lode, in scienze politiche (indirizzo politico-economico) all'Università degli studi di Roma La Sapienza, con una tesi sulla teoria economica del mercato del lavoro tra regolazione e sindacato, continua gli studi in economia presso l'Imt di Lucca dove, nel 2008, consegue il titolo di dottore di ricerca con una tesi in economia del lavoro. Dal 2004 collabora con l'Arel, Agenzia di ricerca e legislazione fondata da Nino Andreatta, e dal giugno 2012 ne diventa membro del comitato direttivo. Ha curato il volume Un welfare anziano. Invecchiamento della popolazione o ringiovanimento sociale? (Arel-Il Mulino, 2007) e pubblicato diversi articoli dedicati a temi economici e politici. Dal 2011 fa parte del comitato di redazione della rivista Italianieurope. 
Ha fatto, inoltre, parte della segreteria tecnica del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio durante il governo Prodi dal 2006 al 2008. Per Rai Educational, ha ideato e scritto la prima serie del programma E-cubo (Energia Ecologia Economia) e nel giugno 2008 la prima puntata della trasmissione ha vinto il premio speciale del festival europeo Ambiente "Green Wave 21° Century". 

Chiudi

Atti di questo intervento

15_a1_madia_marianna.mp3

Chiudi

Introduce e Modera

Mochi Sismondi
le Parole dell'innovazione di FORUM PA 2014

Nuovo e più agile format per il convegno che inaugura  la venticinquesima edizione di FORUM PA: Marianna Madia risponde in diretta alle sollecitazioni portate da esponenti del mondo imprenditoriale, delle amministrazioni pubbliche, delle organizzazioni della cittadinanza organizzata e dell’innovazione sociale. Ciascun breve intervento va ad interpretare una parola chiave della PA che vogliamo: tutte insieme le parole compongono una tag cloud  guida per i tre giorni del FORUM PA 2014.

Carlo Mochi Sismondi Presidente - FPA Biografia Vedi atti Guarda il video

Sono nato nel 1952 a Roma dove vivo, ho due figli di età diversa (21 e 39 anni), sono nonno. All’Università ho scelto Economia e Commercio da ragazzo e Filosofia da adulto con un approfondimento in pedagogia sul recupero dei ragazzi drop-out. Ho fatto per dieci anni l'operaio (falegname) e poi mi sono occupato di marketing, di ricerca, di progetti di privato-sociale, tra cui la realizzazione del primo progetto integrato di lotta alla povertà a Tor Bella Monaca (Roma).

A cominciare dall’autunno del 1989 sono stato l’ideatore e l’animatore del FORUM PA, la più grande ed importante manifestazione europea, espositiva e congressuale, dedicata all’innovazione nella pubblica amministrazione e nei sistemi territoriali giunta ormai alla 30^ edizione. Nella mia ormai trentennale attività di costruttore e animatore di reti, ho collaborato con 19 Governi e con 17 diversi Ministri della Funzione Pubblica, mantenendo una sostanziale terzietà, ma contribuendo a sostenere tutte le azioni innovative che si muovessero verso una PA più snella, più moderna, maggiormente orientata ai risultati e in grado così di restituire valore ai contribuenti e innovazione al Paese.
Ho svolto e svolgo attività didattica presso università e scuole della PA: dalla Scuola Superiore della PA alla Scuola Superiore per la PA locale, al Formez, a vari Istituti pubblici e privati. Ho scritto e scrivo articoli ed editoriali su quotidiani nazionali e riviste specializzate nel campo della comunicazione pubblica e dell’innovazione delle amministrazioni. Nei miei contatti continui con la politica e le amministrazioni a volte perdo la pazienza, mai la speranza.

Chiudi

Lo Stato partner

Mainieri
Per una PA Collaborativa
Marta Mainieri Collaboriamo Biografia Vedi atti Guarda il video

Marta Mainieri è autrice di “Collaboriamo! come i social media ci aiutano a lavorare e a vivere bene in tempo di crisi” (Hoepli 2013), il primo libro pubblicato in Itaila sulla sharing economy ,e fondatrice del sito Collaboriamo.org un servizio che offre contenuti e servizi per l’economia collaborativa. Curatrice di Sharitaly, il primo evento interamente dedicato alla sharing economy In Italia, Marta Mainieri è attualmente anche blogger di Che Futuro e collabora come giornalista freelance per alcune testate nazionali. Dal 1998 al 2013 ha lavorato presso diverse importanti digital marketing agency prima come project e client manager poi come responsabile dell’area strategica.

Chiudi

Atti di questo intervento

03_a1_mainieri_marta.mp3

Chiudi

Selloni
Per una PA Inclusiva
Daniela Selloni Cittadini creativi Biografia Vedi atti Guarda il video

Daniela Selloni è service designer e ricercatrice.

Svolge un dottorato di ricerca al Politecnico di Milano, su design dei servizi e innovazione sociale, con un focus sui servizi collaborativi.

La sua ricerca applicata ha portato alla sperimentazione di Cittadini Creativi, un formato inedito di agenzia di service design per la città, dalla quale sono nati alcuni servizi co-progettati e co-prodotti insieme ai cittadini di un quartiere di Milano.

Insegna al “Master Progettare Cultura” dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e al “Master in Design Strategico” del Politecnico di Milano

Svolge inoltre attività di consulenza nel campo del design dei servizi e della comunicazione presso aziende pubbliche e private, nonché attività di mentorship per incubazioni di start up.

E’ autrice del blog Microsuper, una raccolta di casi di innovazione sociale e design dei servizi. 

Chiudi

Battiferri
Per una PA Abilitante
Simone Battiferri Direttore Divisione Business - Telecom Italia Biografia Vedi atti Guarda il video

Nasce a Roma nel 1967 ed è laureato in Ingegneria.

Dal 12 febbraio 2016 è Direttore della Divisione ICT Solutions & Service Platforms di TIM | Telecom Italia.

Entra nel Gruppo Telecom Italia nel 2001 come Responsabile Marketing della Business Unit Datacom - eBusiness Solutions e, successivamente, Responsabile Marketing Web di Telecom Italia Domestic e Responsabile di Business Opportunity Evaluations - International.

Ad inizio 2006 inizia una fase che lo vede impegnato all'estero con la nomina a Direttore Marketing di Telecom Argentina, ruolo che ricopre fino a marzo 2007, quando diventa Chief Operating Officer della Unità di Telefonia Fissa della stessa azienda. A luglio 2009 è nominato COO della nuova BU di Telefonia Fissa e Grandi Clienti.

A febbraio 2010 rientra in Telecom Italia dove gli viene assegnata la responsabilità della Divisione Top Clients. A dicembre 2012, a valle dell'integrazione della Divisione Top Clients & Public Sector con quella Business, viene nominato Direttore della Divisione Business di Telecom Italia, dedicata al mercato Domestic, con un portafoglio gestito di circa 1.7 milioni di aziende fra grandi gruppi industriali, pubbliche amministrazioni centrali e locali e aziende di piccole e medie dimensioni.

Da febbraio 2016 è Direttore della nuova Divisione ICT Solutions & Service Platforms a cui fanno riferimento, tra le altre, le società Olivetti, della quale è stato Presidente dall'agosto 2014 al dicembre 2015, e Telecom Italia Sparkle, oltre alle Medie e Grandi Imprese italiane e all'intera Pubblica Amministrazione.

Prima di entrare nel Gruppo Telecom, tra le varie esperienze svolte, ha trascorso alcuni anni in Etnoteam, dove ha ricoperto ruoli di importanza crescente e che ha lasciato come Vice President per il Mercato Telecomunicazioni e Media e Responsabile degli Etnoteam Labs.

Chiudi

Atti di questo intervento

02_a1_battiferri_simone.mp3

Chiudi

Le persone

Fusco
Per una PA Aperta al nuovo
Nicoletta Fusco Vincitrice del V corso-concorso SNA per accesso alle carriere dirigenziali Biografia Vedi atti Guarda il video

27 anni, laureata con lode in giurisprudenza all’Università degli Studi di Napoli Federico II, è la più giovane dei vincitori del V corso concorso della Scuola Nazionale dell’Amministrazione per l’accesso alla carriera dirigenziale. Ha svolto lo stage in qualità di allieva dirigente al Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri, con il quale continua a collaborare in attesa dell’assegnazione all’amministrazione di destinazione.

Chiudi

Atti di questo intervento

06_a1_fusco_nicoletta.mp3

Chiudi

Tardiola
Per una PA Responsabile
Andrea Tardiola Segretario Generale - Regione Lazio Biografia Vedi atti Guarda il video

Andrea Tardiola ha lavorato presso la Presidenza del Consiglio, il Ministero del lavoro e delle politiche sociali e il Ministero della salute, attualmente ricopre la carica di Segretario Generale della Regione Lazio. Laureato in scienze politiche a Roma, successivamente specializzato in scienze dell’amministrazione a Bologna, ha frequentato la Scuola superiore della Pubblica amministrazione. I suoi campi di lavoro e di studio sono: i sistemi gestionali nelle amministrazioni pubbliche, con particolare attenzione alle funzioni di programmazione e controllo; le implicazioni degli assetti organizzativi sulla governance delle politiche pubbliche, con riferimento alle evoluzioni successive alla riforma costituzionale del 2001; negli anni recenti ha applicato queste chiavi di lettura al settore delle politiche di welfare, specificamente alle politiche sociali e a quelle sanitarie.

Chiudi

Atti di questo intervento

07_a1_tardiola_andrea.mp3

Chiudi

Attias
Per una PA Attenta alle persone

L’avventura di Luca Attias comincia nel 2008 con un’intervista che si intitolava l’innovazione comincia dalle persone, esattamente l’incipit della lettera scritta dal Ministro Madia e dal Presidente del Consiglio Renzi ai dipendenti pubblici, per condividere la riforma.

Tutti i dipendenti pubblici si ritengono inamovibili, in un paese in cui l’inamovibiltà non esiste più, eppure la maggior parte si ritiene insoddisfatta… Luca Attias a FORUM PA 2014 presenta una analisi lucida dei problemi atavici del pubblico impiego, suggerendo pratici consigli, basati sul senso comune che, tuttavia, nelle amministrazioni sembrano fantascienza.

5 minuti da non perdere!

Luca Attias Direttore Generale Sistemi Informativi Automatizzati - Corte dei Conti Biografia Vedi atti Guarda il video

Laureato in Ingegneria Elettronica presso “La Sapienza” Università di Roma ha successivamente conseguito il master in Ingegneria dell’Impresa all’Università di Tor Vergata. Dopo la laurea ha lavorato presso la Datamat SpA dove, nell’ambito di commesse legate soprattutto a sistemi real time nel settore avionico e satellitare, ha partecipato per diversi anni a gruppi di lavoro internazionali.  Ha lavorato alla Corte dei Conti come Dirigente Generale della Direzione Generale dei sistemi informativi automatizzati fino a fine ottobre 2018.

Si è impegnato per l’introduzione e lo sviluppo a tutti i livelli di una diffusa “cultura della società dell’informazione” e da diversi anni è diventato un punto di riferimento per una buona parte della Pubblica Amministrazione per le sue modalità di analizzare e comunicare i legami esistenti tra digitale, managerialità e lotta alla corruzione. Ha ottenuto in questi anni un elevato numero di riconoscimenti importanti soprattutto per la capacità di conciliare l’information technology con la managerialità. Le sue interviste e i suoi keynotes apparsi un po’ ovunque sono diventati una specie di “caso” sia per i contenuti altamente innovativi che per il numero di accessi e di commenti.

Chiudi

L'Organizzazione

Venturi
Per una PA Agile
Stefano Venturi Amministratore Delegato - HP Vedi atti Guarda il video
Gallo
per una PA reticolare
Luciano Gallo Direttore Generale Federazione dei Comuni del Camposampierese Biografia Vedi atti Guarda il video

LUCIANO GALLO è il direttore generale della Federazione dei Comuni del Camposampierese dal 2001.

Luciano, laureato in Scienze Politiche, nel suo percorso professionale ricopre diversi incarichi a livello dirigenziale grazie alle competenze sviluppate nei campi della contabilità degli enti locali e nel controllo di gestione, nei tributi locali, nello sviluppo organizzativo, nelle unioni di comuni e forme associate degli enti locali, soprattutto inerente alla Governance, la regolazione delle politiche dello sviluppo con particolare specializzazione sulle Intese Programmatiche d’Area.

Nella Pubblica Amministrazione ha maturato le seguenti esperienze: componente del Nucleo di Valutazione per i comuni della Federazione del Camposampierese; del Direttivo nazionale ANDIGEL (Associazione Nazionale Direttori Generali Enti Locali); del Centro di Competenza Regionale per il riordino territoriale e l’accompagnamento delle forme associate dei comuni.

Altri incarichi prevedono la partecipazione al comitato scientifico di GreeNordEsT - iniziativa di Energheia, ed.Logika.. E’ tuttora consulente esterno dell’ associazione M.A.S.Ter (Mediatori e Animatori per lo Sviluppo del Territorio);  presso il CIRN - centro interdipartimentale di ricerca sul Nord-Est - “Giorgio Lago” dell’Università degli Studi di Padova; per la quale è attivo anche nel  Comitato Ordinatore Master di I livello in Governo delle Reti di Sviluppo Locale Inoltre fa parte dell’Advisory board del Master di II° livello in Pubblica Amministrazione dell’Università Ca’ Foscari Venezia; e dal 2008 ricopre il ruolo di  direttore del mensile istituzionale “Il Camposampierese”.

Dal 2010 si è intensificata la sua attività di formatore presso associazioni di categoria , enti locali, università , ipa delle diverse aree del Veneto Centrale, Forum PA soprattutto nel campo della sostenibilità e dello sviluppo territoriale, di recente incorniciati nell’agenda Camp 2020, che mira a definire gli obiettivi di crescita con il sostegno della Comunità Europea.

Ha scritto  numerosi articoli  relativi all’associazionismo comunale e alla governante territoriale.

 

Chiudi

Atti di questo intervento

10_a1_gallo_luciano.mp3

Chiudi

De Marchis
per una PA Veloce
Biagio De Marchis Vice Presidente - IBM Biografia Vedi atti Guarda il video

Ingegnere elettronico, classe 1963, Biagio De Marchis è Vice Presidente di IBM Italia dal 2012. Oggi ne guida il mercato ‘Enterprise - Public’, con una responsabilità che abbraccia grandi imprese e settore pubblico.

Dal 2011, De Marchis ricopre anche il ruolo di Presidente della Sistemi Informativi, società del gruppo IBM attiva nella consulenza e nella realizzazione di soluzioni e servizi IT.

Nel contempo De Marchis fa parte della Giunta di Assonime,  del Comitato di Presidenza di UnIndustria, del quale è anche Presidente del Comitato Ricerca e Innovazione, e del Comitato di Presidenza di Assinform.

La sua esperienza manageriale si avvia con l’ingresso in IBM nel 1989. In 25 anni, De Marchis ha via via ricoperto incarichi di crescente responsabilità, sia in Italia che in Europa e negli Stati Uniti, affrontando le sfide portate da un’Information Technology in continua evoluzione.

E’ stato Vice Presidente di Assinform con delega all’Innovazione tra il 2008 e il 2010, Consigliere di Amministrazione di Agrisan SpA dal 2005 al 2008.

Alla laurea con lode, conseguita all’ateneo “La Sapienza” di Roma,  De Marchis ha aggiunto un Master in Business Administration conseguito all’Henley Management College (Oxfordshire, Regno Unito) e diverse specializzazioni in General Management ottenute presso Università internazionali (INSEAD, IMD, HBS).

Chiudi

La PA open e digitale

Liberato
Per una PA Sicura & Efficace
Michele Liberato Presidente di EMC Italia e membro del Board di EMC International Biografia Vedi atti Guarda il video

Manager di grande esperienza con incarichi di crescente responsabilità all’estero e in Italia, Michele Liberato è Presidente di EMC Computer Systems Italia e Membro del Board di EMC International, dal dicembre 2008.

In questa posizione, Liberato,  profondo conoscitore del mercato italiano, si occupa principalmente di rafforzare le relazioni con i partner e i nuovi clienti, oltre a indirizzare programmi di sviluppo per l’Azienda.

Secondo una ricerca condotta da Appinions, società internazionale leader nell’executive influence, Michele Liberato è risultato essere tra i 10 top manager più influenti della Corporation a livello mondiale, unico europeo presente in classifica.  

Laureato in Scienze dell’Informazione a Pisa nel 1974, con alle spalle già significative esperienze nel campo informatico presso il CSATA di Bari (Centro Studi in Applicazioni e Tecnologie Avanzate), Michele Liberato, dopo una parentesi nella Computer Data,  entra in Accenture nel gennaio del 1975, diventandone Socio nel 1986. Dal 2005 fino al gennaio del 2012 ricopre - in Accenture Italia - il ruolo di Vice Presidente per lo sviluppo del mercato e per la gestione delle relazioni con Associazioni e Istituzioni e più in generale con la Business Community, una vicepresidenza che viene poi lasciata all’inizio del 2012 per dedicarsi a tempo pieno allo sviluppo del business di EMC.

Negli oltre trent’anni di carriera in Accenture, Liberato ha ricoperto numerosi incarichi tra i quali Managing Partner del settore di mercato “Communications & High Tech” (Telecomunicazioni, Elettronica, Media & Entertainment) prima per Italia, Grecia, Europa Orientale e Medio Oriente e successivamente per l’Europa e l’America Latina; Direttore per Europa e America Latina dell’area “Network” e del mercato Wireline nel settore delle Telecomunicazioni; Managing Partner delle aree Pubblica Amministrazione, Sanità, Utilities e Telecomunicazioni per l’Italia.

Michele Liberato è membro del Consiglio di Amministrazione di Consel, nonché membro della Consulta Progetto FI-GI (Protocollo di Intesa tra le Imprese  e la Facoltà di Ingegneria de La Sapienza).

In passato è stato Delegato di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici per lo sviluppo del settore Digitale, coordinando il progetto Italia Digitale, e membro del Consiglio Direttivo e della Giunta.

Nel corso della sua carriera, Michele Liberato ha gestito importanti programmi di trasformazione e sviluppato forti esperienze in tutti i settori di mercato e nelle diverse funzioni aziendali, collaborando sia con grandi gruppi industriali sia con medie e piccole imprese. La sua carriera professionale a livello internazionale, unita alla collaborazione che ha saputo sviluppare in ambito associativo ne hanno fatto un conoscitore esperto dell’ICT a livello nazionale e internazionale.

Chiudi

Alvino
Per una PA Trasparente
Vittorio Alvino Presidente - Associazione Openpolis Biografia Vedi atti Guarda il video

46 anni, aquilano, laureato in scienze politiche, presidente di Openpolis.
Quindici anni di esperienza con le nuove tecnologie della comunicazione e un forte interesse per i processi sociali e politici. Poi, finalmente, Openpolis, per realizzare il sogno di fare con la politica quello che Wikipedia ha fatto con la conoscenza e cioè renderla accessibile e modificabile con il contributo degli utenti.
Openpolis si occupa di progetti per l'accesso alle informazioni pubbliche, che promuovono la trasparenza e la partecipazione democratica dei cittadini della rete. E' un osservatorio civico della politica che analizza quotidianamente i meccanismi complessi che muovono l'Italia e fonte d'informazione riconosciuta dai media locali ed esteri, dalla classe politica e dai cittadini della rete. Openpolis affonda le radici nel movimento degli open data ed é parte del network internazionale delle PMO(Parliamentary Monitoring Organizations).

Chiudi

Atti di questo intervento

13_a1_alvino_vittorio.mp3

Chiudi

Taliento
Per una PA Integrata
Pierpaolo Taliento Vice President Southern Europe CA Technologies e Presidente - CA Technologies Italia Biografia Vedi atti Guarda il video

Pierpaolo Taliento è Vice President Southern Europe di CA Technologies e Presidente di CA Technologies Italia.

Nato a Milano, classe 1964, vanta una consolidata esperienza nel settore IT maturata all’interno delle più importanti multinazionali del settore, quali Poste Italiane, Microsoft, BroadVision, HP e IBM, dove ha ricoperto incarichi di responsabilità sia a livello nazionale che internazionale.

Taliento inizia la sua carriera nel 1985 in IBM Italia, dopo un’esperienza come imprenditore in Technical Grapich Writers, società da lui stesso fondata nel 1983 per lo sviluppo di applicazioni multimediali. Il percorso professionale in Big Blue lo porta nel giro di pochi anni a ricoprire ruoli di crescente responsabilità inizialmente sul mercato nazionale delle piccole e medie imprese, poi negli Stati Uniti e successivamente a capo della business unit dedicata ai grandi clienti IBM nell’area banking. 

Dopo due anni trascorsi in HP Italia come Senior Account Executive, nel 1999 Taliento assume la carica di Direttore Generale in Broad Vision Italia, dove in seguito ricopre diversi ruoli di crescente responsabilità a livello internazionale fino a diventare Vice President per il Sud Europa e MEA. 

Nel maggio 2003 entra in Microsoft Italia come direttore della divisione Enterprise and Partner Group con l’incarico di gestire i grandi clienti e i partner di riferimento e trasferire loro il valore degli investimenti IT a supporto del business aziendale. All’interno di Microsoft, Taliento assume successivamente il ruolo di Business and Marketing Officer a capo del marketing centrale e di tutte le business unit della società.

Dal 2011 fino al suo ingresso in CA Technologies Taliento è stato Direttore dei Servizi Integrati e Digitali di Poste Italiane.

Chiudi

Atti di questo intervento

14_a1_taliento_pierpaolo.mp3

Chiudi

Torna alla home