Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 09:30 a 11:30

Dirigenti pubblici protagonisti delle riforme [ a.04 ]

La guida della più complessa e importante organizzazione produttiva del paese deve 
essere affidata ai migliori dirigenti disponibili. Il rilancio della pubblica amministrazione deve  iniziare dalla testa, riformando il sistema di reclutamento, di carriera e misurazione dei  risultati, valorizzando il prestigio di chi è chiamato a ruoli di direzione nell’amministrazione  della cosa pubblica.
Tre le linee d'azione:
  1. L'introduzione del ruolo unico per mettere ordine nelle retribuzioni (oggi spesso eccessive, sperequate e caotiche) e per consentire una reale mobilità tra le amministrazioni, con la rotazione degli incarichi.
  2. Un meccanismo trasparente di attribuzione degli incarichi dirigenziali. Dobbiamo strutturare un sistema trasparente, in cui gli incarichi siano assegnati sulla base di interpelli accessibili all’intero bacino del ruolo, diversamente retribuiti e di natura necessariamente temporanea.
  3. Un mercato della dirigenza pubblica, aperto al contributo di professionalità provenienti dal privato. 
    Il meccanismo in vigore, nato dalla felice intuizione di introdurre temporaneamente professionalità di rilievo nel settore pubblico, si è tramutato in molti casi in uno strumento utilizzato in maniera distorta. Va riportato a un uso virtuoso, dando modo all’amministrazione di ricorrere temporaneamente a soggetti che possano apportare significativi benefici all’amministrazione, attraverso una continua e positiva osmosi tra settore pubblico e settore privato.

Programma dei lavori

Chairperson

Mattarella
Intervento di Giorgio Mattarella a FORUM PA 2014
Bernardo Giorgio Mattarella Capo dell’Ufficio Legislativo del Ministro per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione Biografia Vedi atti Guarda il video

Bernardo Giorgio Mattarella (1968) è professore ordinario di Diritto amministrativo presso il Dipartimento di giurisprudenza della Luiss “Guido Carli”; condirettore del master in Management e politiche delle amministrazioni pubbliche della Luiss “Guido Carli” e del master interuniversitario in Diritto amministrativo delle facoltà giuridiche romane e della Scuola nazionale dell’amministrazione.

Laureato in giurisprudenza (Università di Palermo, 1991), Master of laws (University of California at Berkeley, 1992), dottore di ricerca in diritto pubblico (Università degli studi di Firenze, 1997). Vincitore di numerose borse di studio, tra cui la Erasmus e la Fulbright. Studi a Washington D.C., Berkeley, Parigi, Tubinga.

Relatore in oltre 250 convegni scientifici, autore di oltre 300 pubblicazioni scientifiche.

Vincitore del Premio “Giuseppe Mantellini” per la Scienza di Stato, Conferito dall’Accademia Nazionale dei Lincei (2008).

Vicedirettore e direttore responsabile della Rivista trimestrale di diritto pubblico.

Componente del Comitato scientifico delle seguenti riviste: Rivista italiana di diritto pubblico comunitario; Rivista della Corte dei conti; Rassegna giuridica dell’energia elettrica; www.Nelmerito.com; Gazzetta amministrativa della Repubblica italiana.

Referee delle seguenti riviste: International Journal of Public Administration, Giornale di diritto amministrativo, Studi parlamentari e di politica costituzionale, Munus.

Componente del direttivo o del comitato scientifico delle seguenti associazioni: Istituto di ricerche sulla pubblica amministrazione – Irpa, Associazione italiana dei professori di diritto amministrativo – Aipda, Associazione per gli studi e le ricerche sulla riforma delle istituzioni democratiche e dell’innovazione nelle amministrazioni – Astrid, Laboratoire Méditerranéen de Droit Public – Lm-Dp, Devolution Club, Associazione giovani classi dirigenti delle pubbliche amministrazioni – Agdp, Fondazione laboratorio per la pubblica amministrazione – LabPA.

Capo dell’Ufficio legislativo del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca scientifica (2013-2014) e del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione (2014-2016). Assistente di studio dei giudici costituzionali prof. Enzo Cheli (1996), prof. Guido Neppi Modona (1996-1997) e prof. Sabino Cassese (2007-2009). Componente del Gruppo di specialisti sull’etica pubblica al livello locale del Consiglio d’Europa (2001-2002). Componente di diverse Commissioni di studio e di indagine ministeriali.

.

Chiudi

Atti di questo intervento

01_a_04_mattarella_bernardo.mp3

Chiudi

Intervengono

Ruffini
Intervento di Renato Ruffini a FORUM PA 2014
Renato Ruffini Docente - Università "Carlo Cattaneo" - LIUC, Castellanza Biografia Vedi atti Guarda il video

Professore presso la facoltà di Economia dell’Università C. Cattaneo. Responsabile degli insegnamenti di economia aziendale e contabilità, economia delle aziende e delle amministrazioni pubbliche. Direttore del Centro di Ricerca sulle pubbliche amministrazioni (Cepa) dell’Università C. Cattaneo – LIUC di Castellanza. Direttore della rivista RU – risorse umane nella PA Maggioli editore (dal 2004) Membro del comitato scientifico delle riviste "Azienda pubblica", “Azienditalia”; Sanità pubblica e privata. Giornalista pubblicista, collaboratore con il Sole 24 Ore sui temi relativi alla pubblica amministrazione.

Chiudi

Valotti
Intervento di Giovanni Valotti a FORUM PA 2014
Giovanni Valotti Pro Rettore per le relazioni istituzionali, Professore di Management Pubblico - - Università Bocconi Biografia Vedi atti Guarda il video

Giovanni Valotti è presidente di A2A e Professore ordinario di Economia delle aziende e delle amministrazioni pubbliche, Università Bocconi. E’ presidente di Utilitalia, la federazione nata dalla fusione tra Federutility e Federambiente, che riunisce i gestori del servizio idrico, dell’energia elettrica, del gas e dell’ambiente: 577 imprese associate, 90 mila addetti e un valore della produzione complessivo di 40 miliardi di euro. È inoltre presidente di Confservizi, la confederazione delle imprese ambientali, energetiche e dei trasporti.

E’ presidente del Comitato Banco dell’Energia Onlus, ente che persegue finalità di solidarietà sociale attraverso la raccolta fondi a beneficio di persone e famiglie in condizioni di temporanea vulnerabilità tramite una rete di Organizzazioni Non Profit. E' stato Presidente di Metropolitana Milanese S.p.A. e consigliere di amministrazione di diverse imprese di servizi pubblici.

E' autore di numerose pubblicazioni in riviste scientifiche nazionali e internazionali, oltre che di varie pubblicazioni di carattere divulgativo tra cui “Fannulloni si diventa. Una cura per la burocrazia malata” edito dall’Università Bocconi, “Lo Stato imprenditore tra politica e management” edito da Egea, e l’ultima in ordine cronologico, “I manager pubblici che vogliamo” edizioni del Corriere della Sera. È autore di svariati interventi su quotidiani nazionali, tra i quali il Corriere della Sera ed Il Sole 24Ore

Chiudi

Atti di questo intervento

03_a_04_valotti_giovanni.mp3

Chiudi

Bacci
Intervento di Alessandro Bacci a FORUM PA 2014
La relazione sarà indirizzata ad evidenziare l’importanza del ruolo della dirigenza pubblica nel profondo processo di strutturali riforme che dovrà, a breve, essere attuato nel nostro Paese al fine di consentire il rilancio della pubblica amministrazione italiana.
Infatti, una P.A. più efficiente e al servizio della collettività e della struttura produttiva della nazione necessità di una classe dirigente all’altezza dei cambiamenti che i tempi attuali impongono, e che abbia elevate qualità e capacità professionali e grande motivazione per affrontare tali importanti sfida.
Vanno, pertanto, individuate nuove forme di reclutamento che superino le attuali classiche ed estenuanti procedure concorsuali, consentendo di reperire con la massima tempestività le migliori professionalità esistenti nel mercato del lavoro pubblico e privato
Fondamentale, pertanto, appare la necessità di superare l’attuale frammentazione dei ruoli dirigenziali distinti e separati per ciascun ente, con l’introduzione di un unico ruolo che consenta di ottenere con maggiore rapidità la rotazione e la mobilità dei dirigenti tra amministrazioni ed enti diversi. 
Analogamente, andrà predisposto un nuovo sistema di sviluppo della carriera e di riconoscimento retributivo che sia improntato alla reale valorizzazione delle capacità gestionali dei dirigenti e, soprattutto, fortemente parametrato alla valutazione e misurazione dei risultati effettivamente conseguiti rispetto agli obiettivi assegnati.
 
Alessandro Bacci Direttore Regionale Risorse Umane e Sistemi Informativi - Regione Lazio Biografia Vedi atti Guarda il video

Alessandro Bacci nasce a Milano il 24 agosto 1968 , si è laureato in giurisprudenza presso la L.U.I.S.S. di Roma e successivamente ha conseguito presso la Corte di Appello di Roma l’abilitazione  all’esercizio della professione di avvocato.

Nel 1996 assume  servizio in qualità di funzionario di cancelleria presso il Ministero di Grazia e Giustizia – con compiti di responsabile dell’Ufficio del personale della Pretura di Roma.

 Nel 1999 risulta vincitore del Secondo Corso-concorso di formazione dirigenziale presso la S.S.P.A. con lo svolgimento dello stage di sei mesi presso la Presidenza del Consiglio – Dipartimento della Funzione Pubblica.

Nel 2002 assume servizio presso il Ministero dell’economia e delle finanze in qualità di dirigente responsabile dell’Ufficio del trattamento giuridico del personale centrale  e periferico nell’ ambito del Dipartimento dell’ amministrazione generale, del personale e dei servizi del tesoro.

Nel 2015 gli viene conferito un nuovo incarico dirigenziale presso il Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato – I.G.O.P. in qualità di responsabile dell’Ufficio IX.

E’ stato componente, in rappresentanza del Ministero dell’economia e delle finanze, del Consiglio di indirizzo e vigilanza (C.I.V.) dell’ INPDAP  e ha ricoperto l’incarico di Presidente della Commissione istituzionale  Organizzazione e Informatica, nonché Vice Presidente del Comitato di gestione del Fondo di Garanzia per i mediatori di assicurazione e riassicurazione presso la CONSAP Spa.

E’ stato componente  del Nucleo di esperti per la certificazione dei costi contrattuali del personale non dirigenziale del CNIPA, nonché componente dell’Unità di missione istituita dal Ministero dell’Interno a seguito della soppressione dell’ Albo dei segretari comunali e provinciali (AGES).

Ha svolto numerosi incarichi di docente nell’ambito di corsi organizzati dalla S.S.P.A., dalla S.S.E.F., e da altri enti e organismi, ricolti al personale pubblico.

Attualmente è Direttore della Direzione Regionale Risorse Umane e Sistemi Informativi della Regione Lazio.

Chiudi

Atti di questo intervento

04_a_04_bacci_alessandro.mp3

Chiudi

Bertola
Intervento di Michele Bertola a FORUM PA 2014
Michele Bertola Direttore Generale - Comune di Bergamo Biografia Vedi atti Guarda il video

Classe 1961, laureato in scienze politiche, ho cominciato a lavorare presso il Comune di Monza nel 1986 come animatore culturale ed, in particolare, ho operato in un quartiere “disagiato” in progetti e attività rivolti ai giovani a rischio di devianza. Questa esperienza, rivalutata negli impegni successivi, mi ha aiutato a ricordare la dimensione del servizio alle persone della attività della pubblica amministrazione.

Dopo altre esperienze da funzionario e dirigente di diversi Comuni nel 1998 sono stato nominato Direttore generale del Comune di Cinisello Balsamo (75.000 abitanti) fino a dicembre 2001. Nel gennaio 2002 ho ricevuto un nuovo incarico di Direttore generale del Comune di Cesena (95.000abitanti) che ho svolto fino a settembre 2007. Da ottobre 2007 a maggio 2009 sono stato Direttore generale del Comune di Legnano (57.000 abitanti) e da giugno 2009 a maggio 2013 Direttore generale del comune di Imola (70.000 abitanti).

Da luglio 2014 sono direttore generale del Comune di Bergamo (120.000 abitanti).

Il mio curriculum vitae è stato validato per la professione di Direttore Generale dalla Fondazione Alma Mater di Bologna nel luglio 2009.

Sono stato il presidente da ottobre 2007 a febbraio 2012 dell’associazione dei Direttori generali degli enti locali (ANDIGEL). Attualmente sono Presidente del Comitato Etico di ANDIGEL.

Autore del volume "Il direttore generale innovatore negli enti locali" (ed. CEL, 2006), ho collaborato con il progetto Cantieri del Dipartimento della Funzione Pubblica e ho fornito contributi in diversi dei manuali prodotti e in altre pubblicazioni di settore.

Ho diretto dal 2004 al 2008 la "Rivista dell'Istruzione - scuola e enti locali" bimestrale della Maggioli Editore.

Sono stato componente del Comitato tecnico scientifico di Legautonomie, del comitato scientifico della Rivista RU- Risorse Umane ed. Maggioli e del comitato scientifico dell’Associazione per la Trasparenza e Monitoraggio nelle Amministrazioni Pubbliche (ASTMAP).

Ho collaborato alla progettazione e ho contribuito alla realizzazione di diversi Master in City Management.

Chiudi

Atti di questo intervento

05_a_04_bertola_michele.mp3

Chiudi

Talamo
Intervento di Valerio Talamo a FORUM PA 2014
Valerio Talamo Direttore Servizio contrattazione collettiva - Dipartimento della Funzione Pubblica Biografia Vedi atti Guarda il video

Valerio Talamo è attualmente direttore dell’Ufficio Relazioni Sindacali del Dipartimento della Funzione pubblica.

Laureato in diritto amministrativo all’Università “La Sapienza” di Roma, dove si è successivamente perfezionato in Scienze amministrative e borsista nel Cnr presso l’Istituto di Studi sulle regioni di Roma, è stato prima collaboratore della IV cattedra di diritto amministrativo dell’Università “La Sapienza (prof. Sabino Cassese) e poi professore a contratto in diritto pubblico presso l’Università di Urbino “Carlo Bo”. 

Ha svolto numerosi incarichi di docenza nell’ambito di Master e corsi presso enti pubblici e privati, in diritto amministrativo, del lavoro e sindacale (università, scuole di specializzazione per le professioni legali, ministeri, regioni, enti locali, CSM, SSPA, SNA, SSEF, SSAI, Sefa, CNEL, Aipda, IRPA, Aran, Sspal, ecc…). Presso le Università “La Sapienza” di Roma (Master di Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale), ed il Master interuniversitario di Diritto Amministrativo (MIDA), coordina attualmente il modulo relativo al lavoro pubblico. 

Nel 1997 e nel 1998 è stato componente della Commissione per la riforma del lavoro pubblico, coordinata dal prof. Massimo D’Antona. In tale ambito è stato coestensore dei decreti legislativi, modificativi del d.lgs. n. 29 del 1993, nn. 396 del 1997, 80 del 1998 e 387 del 1998. Nel 2001 ha curato l’elaborazione del d.lgs. n. 165 del 2001, cosiddetto Testo Unico del Pubblico Impiego. Nel 2008-2009 ha partecipato alle commissioni che hanno redatto i testi normativi confluiti del d.lgs. n. 150 del 2009. 

Negli anni 1999 e 2000 ha collaborato con l’Ufficio di gabinetto del Ministero del tesoro, successivamente è stato componente del Consiglio di amministrazione dell'Agenzia autonoma per la gestione dell'albo dei segretari comunali e provinciali del Lazio e dal 2000 è dirigente della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Ha pubblicato oltre centro saggi (e tre monografie) in diritto del lavoro, amministrativo e sindacale ed è componente del comitato di direzione della rivista “Il lavoro nelle pubbliche amministrazioni”, di cui è anche caporedattore.

 

 

Chiudi

Atti di questo intervento

06_a_04_talamo_valerio.mp3

Chiudi

D'Alessio
Intervento di Gianfranco D'Alessio a FORUM PA 2014
Gianfranco D'Alessio Ordinario di Diritto Amministrativo - Università degli Studi Roma Tre - Facoltà di Scienze Politiche Biografia Vedi atti Guarda il video

Gianfranco D’Alessio è professore ordinario di Diritto amministrativo presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi Roma Tre, dove è stato direttore del Dipartimento di Istituzioni pubbliche, economia e società e presidente del Corso di laurea in "Pubblica amministrazione". E’, inoltre, Direttore del Laboratorio di Documentazione e Ricerca sull’Innovazione nelle Istituzioni Politiche, Economiche e Amministrative (DRIPEA). Sempre presso l’Università degli Studi Roma Tre ha coordinato la sezione di "Diritto amministrativo" della Scuola dottorale internazionale “Tullio Ascarelli”. Ha, inoltre, diretto il Master in “Legalità, anticorruzione e trasparenza”, organizzato dall’Università degli Studi Roma Tre in collaborazione con la Scuola Superiore dell’Amministrazione dell’Interno e l’Albo Nazionale dei Segretari Comunali e Provinciali.

Già docente di Istituzioni di diritto pubblico nelle Università di Urbino e di Ancona, dove è stato direttore dell’Istituto di Scienze giuridiche, e di Diritto pubblico dell'economia nella Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione, dove è stato membro supplente del Comitato direttivo. Già membro del Collegio dei docenti di Dottorati di ricerca presso le Università di Perugia e di Roma “La Sapienza”.

Componente dell’OIV della Regione Lazio, del Comitato di Indirizzo Scientifico dell’ANCI, del Comitato scientifico della Fondazione ASTRID e del Comitato scientifico della Fondazione “Luoghi comuni”.

Già presidente del Comitato dei garanti del Comune di Roma e dell’OIV del Comune di Napoli, e membro del Comitato direttivo della Scuola Superiore dell'Amministrazione dell'Interno, del Collegio di direzione dell'Ufficio valutazione e controllo strategico dell'INPS, del Consiglio nazionale di amministrazione dell'Agenzia autonoma per la gestione dell'albo dei segretari comunali e provinciali e del Comitato scientifico del Seminario sui controlli della Corte dei Conti.

Componente del comitato di direzione della rivista "Il lavoro nelle pubbliche amministrazioni" e del comitato scientifico delle riviste “Amministrativ@mente” e “Rivista delle politiche sociali”.

Ha partecipato a diverse commissioni di studio istituite presso istituzioni e amministrazioni pubbliche, tra le quali: Commissione per la riforma delle amministrazioni del settore dei trasporti (1986), Comitato per la revisione della legislazione sugli enti pubblici (1988-1989), Commissione sulla privatizzazione del pubblico impiego (1991), Commissione per la riorganizzazione del Ministero e dell’Amministrazione delle Poste e delle Telecomunicazioni (1992), Gruppo di lavoro per l'innovazione della normativa su pubblico impiego e dirigenza amministrativa (coordinatore) (1996), Gruppo di lavoro su riorganizzazione e ridefinizione delle funzioni della SSPA e delle altre scuole delle amministrazioni statali (1997), Commissione per l'innovazione amministrativa (1997-98), Commissione per l'attuazione della legge 59/1997 in materia di dirigenza e personale pubblico (1997-98), Gruppo tecnico-scientifico per la redazione del testo unico sulle autonomie locali (2000), Gruppo di lavoro per la costituzione della dirigenza scolastica (presidente) (2000), Commissione per l'attuazione delle riforme amministrative (2000), Commissione per la riforma del sistema e delle strutture di formazione del personale delle pubbliche amministrazioni (2006); Commissione per la elaborazione di interventi normativi in materia di lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche (presidente) (2006-2007), Gruppo di lavoro per l’elaborazione di ipotesi di revisione della normativa in materia di dirigenza e lavoro pubblico (2012), Gruppo di lavoro per la definizione e l’attuazione delle norme della legge 124/2015 in materia di dirigenza pubblica (2015).

Ha coordinato ricerche su: convenzioni fra soggetti pubblici e privati, statuti degli enti locali, atti organizzativi delle pubbliche amministrazioni, mobilità del personale pubblico, lavoro e riforma costituzionale. Ha collaborato a ricerche in tema di storia della del diritto amministrativo, fonti

conoscitive delle pubbliche amministrazioni, organizzazione degli uffici pubblici, autonomie locali, ordinamento della statistica, lavori pubblici, beni culturali, diritto urbanistico e dell'ambiente, sistemi costituzionali e amministrativi europei.

E’ autore, tra l’altro, di due volumi e di più di sessanta saggi e articoli in materia di dirigenza e di personale pubblico.

Chiudi

Atti di questo intervento

07_a_04_d_alessio_gianfranco.mp3

Chiudi

Torna alla home