Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 09:30 a 11:30

Politiche e tecnologie per la cybersecurity e la sicurezza delle reti [ b.07 ]

"Mettere in sicurezza" l'infrastruttura tecnologica della PA, le sue reti e i suoi dati è divenuta un'esigenza primaria a mano a mano che la PA si è avviata sulla strada di una sempre maggiore digitalizzazione. Si tratta di un impegno strategico che deve coinvolgere il livello di Governo, le nostre forze dell'ordine impegnate nella lotta alla criminalità organizzata e al terrorismo nazionale ed internazionale, ma anche ogni amministrazione. Le tecnologie disponibili ci sono, spesso manca invece la conoscenza del rischio e la consapevolezza delle responsabilità.

Programma dei lavori

Chairperson

Baldoni
Intervento di Roberto Baldoni a FORUM PA 2014
Roberto Baldoni Direttore del Laboratorio Nazionale di Cyber Security - Sapienza Università di Roma Biografia Vedi atti Guarda il video

Roberto Baldoni è Professore Ordinario di Sistemi Distribuiti presso la Facoltà di Ingegneria dell'Informazione dell'Università degli studi Sapienza di Roma dove guida il gruppo di ricerca in Sistemi Distribuiti, il laboratorio di Middleware MIDLAB.  Inoltre Roberto Baldoni attualmente è :

In passato ha  partecipato a diveri progetti italiani ed Europei nell'ambito della sicurezza e dell'egovernment ed e' stato nell'executive board di RESIST una rete d'eccellenza sulla Sicurezza e Affidabilità dei sistemi informatici, coordinatore del progetto Europeo SM4ALL sullo sviluppo di middleware per case intelligenti e coordinatore scientico del progetto CoMiFin per la protezione delle infrastrutture finanziarie da attacchi informatici. In ambito Italiano è' stato uno dei principali architetti del Servizio Pubblico di Cooperazione. Roberto Baldoni e' stato coordinatore del Programma di Dottorato in Ingegneria Informatica (2008-2011) de La Sapienza.

Roberto Baldoni è Chair del Comitato Tecnico IEEE Fault Tolerance e Dependable Computing e Chair dello Steering Committee della Conferenza Internazionale Dependable Systems and Networks. Roberto è membro dell'IFIP WG 10.4, IEEE, ACM e dello Steering Committee di ACM DEBS (International Conference on Distributed Event Based Systems) di cui è stato il presidente nel 2008. Ha anche guidato i comitati scientifici delle conferenze SRDS e ICDCS. Roberto Baldoni è membro del comitato editoriale di IEEE Transactions on Parallel and Distributed Systems. Infine è membro del comitato scientifico di Sapienza Innovazione dove dirige il Joint-Lab sulla Sicurezza. Roberto Baldoni è stato visiting researcher a Cornell University, INRIA e EPFL.

 

Chiudi

Intervengono

Terranova
Intervento di Mario Terranova a FORUM PA 2014
Mario Terranova Responsabile Ufficio Sistemi informativi e tecnologie innovative, - Agenzia per l'Italia Digitale Biografia Vedi atti Guarda il video
Laureato con lode in Ingegneria elettronica nel 1977 e specializzato in Ingegneria dei sistemi di controllo e di calcolo automatici nel 1979, nel 1980 è entrato nel ruolo dei ricercatori scientifici, pubblicando numerosi lavori nel campo delle basi di dati, delle architetture dei sistemi di elaborazione distribuiti e nella valutazione delle prestazioni. Ha svolto, quale professore a contratto, attività di insegnamento presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” ed è stato consulente di primarie aziende, tra le quali Selenia, Urmet e Cap Gemini. 
 
Nel 1994 ha iniziato a collaborare con l’Autorità per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione (AIPA), nella quale ha ricoperto il ruolo di responsabile dell’Area Standard e Metodologie, partecipando, in qualità di responsabile tecnico, alla predisposizione della normativa sulla firma digitale sia a livello nazionale che europeo. 
 
È stato responsabile della struttura che cura la sicurezza della reti della PA e della certification authority del Centro nazionale per l’informatica nella Pubblica Amministrazione (CNIPA). Nell’Agenzia per l’Italia Digitale è responsabile dell’ufficio Sistemi informativi e tecnologie innovative nonché del CERT della Pubblica Amministrazione (CERT-PA). A lui riportano anche gli uffici Sicurezza informatica e continuità operativa e Accreditamento, vigilanza e controllo.

Chiudi

Dal Co
Intervento di Mario Dal Co a FORUM PA 2014
Mario Dal Co Economista, partner cborgomeo&co Biografia Vedi atti Guarda il video

Mario Dal Co nasce nel 1950. Dopo la laurea in economia, ottenuta con il massimo dei voti presso l’Università di Roma La Sapienza, dal 1987 fino al 1997 è dirigente in Olivetti con responsabilità riguardanti lo sviluppo del personale impiegati e poi del marketing per la pubblica amministrazione.
Esperto della commissione tecnica del Governo per il project financing dal 1993 al 1995 diventa, nel 1994 e fino al 1996 Direttore generale di Profintech spa, società di Olivetti e Compagnia di S. Paolo.

Nel 1997 passa a ENEL Spa come direttore identity e comunicazione dove cura gli aspetti comunicativi per la quotazione dell’azienda nelle borse di Milano e New York, avviando il portale internet del gruppo.
Dal 2001 è consulente aziendale per l’area comunicazione, marketing e per progetti di efficienza organizzativa. Consigliere di amministrazione di Edizioni Vita, nel 2005 in qualità di esperto è alla Commissione sul Federalismo fiscale al Ministero dell’Economia.

Giunge all’Agenzia dell’innovazione come direttore generale, dal Ministero della PA e dell’Innovazione dove dal 2008, in qualità di consigliere del Ministro segue Rete Amiche e i progetti di web services. È inoltre Presidente del Comitato di Controllo dei Fondi High Tech del Dipartimento Innovazione della Presidenza del Consiglio.
Ha effettuato docenze per corsi di importanti università e istituzioni, come la Venice International University e le amministrazioni locali di Shanghai, su tematiche quali: l’efficienza energetica, la regolazione energetica europea e il project financing.
Collaboratore di numerose testate nazionali è autore di libri sulla politica dell’innovazione e le relazioni industriali oltre a saggi sulla politica industriale, fiscale e comunicazione on line.

 

Chiudi

Santi
Intervento di Federico Santi a FORUM PA 2014
Federico Santi Client Principal South EMEA - ESS- HP Biografia Vedi atti Guarda il video

Federico Santi inizia la sua carriera in ambito sicurezza nel 2000, prima di assumere il ruolo di Security Principal per il Sud Europa in Hewlett Packard Enterprise, ha lavorato in Andersen e Deloitte. La sua esperienza nella Security segue una vista risk & business-oriented centrando l’attenzione su processi (Security Monitoring & Incident Management), dati (Data Protection & Privacy) e utenti (Identity Governance)

Tra le responsabilità principali Strategic Advisory, Relazioni Istituzionali e Go To Market.

Vanta numerose partecipazioni accademiche (Università Nazionale di Milano, La Sapienza, Tor Vergata) e presso i principali tavoli nazionali (DIS, CNR, CLUSIT, AIEA, AIIC) ed europei (Founder membership Eu Cyber Security Organization - ECSO). Ha sviluppato i suoi 20 anni di esperienza in contesti internazionali, in particolare Italia, Spagna, Francia ed Africa Occidentale ed ha seguito con una particolare attenzione i contesti del Settore Pubblico e dell’Energy & Utilities

Chiudi

Lavacca
Intervento di Pasquale Lavacca a FORUM PA 2014
Pasquale Lavacca Già Direttore Sistemi Informativi Automatizzati - Comando Generale Arma Carabinieri Biografia Vedi atti Guarda il video

Il Generale di Divisione Pasquale Lavacca è nato a Canosa di Puglia nel 1952, è laureato in Giurisprudenza presso l’Università di Bari ed in Scienze della Sicurezza Interna ed Esterna presso l’Università di Roma “Tor Vergata”.

Dal 1 agosto 2011 al 1 dicembre 2013 Comandante della Legione Carabinieri “Piemonte e Valle d’Aosta” che ha giurisdizione su tutti i Carabinieri che operano nelle nove provincie delle due Regioni amministrative.

Dal 2006 al 2011 ha ricoperto la carica di Capo del III Reparto dello Stato Maggiore del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, incarico di vertice e di massima responsabilità nella direzione dei programmi di ammodernamento e di mantenimento di sistemi e tecnologie impiegate per le attività operative e info-investigative, nonché nella gestione strategica degli armamenti ed equipaggiamenti speciali. In tale veste ha rappresentato l’Arma dei Carabinieri in vari congressi internazionali di Forze di Polizia a Parigi e Marsiglia, Londra e Birmingham, Madrid, Tel Aviv e Gerusalemme, Buenos Aires, New York, Miami, Washington, Sofia, Varsavia, Amsterdam.

 Ha intrapreso la carriera militare nel 1973, frequentando il 155° Corso dell’Accademia Militare di Modena e la Scuola di Applicazione dei Carabinieri di Roma.

 Ha maturato vaste e significative esperienze di comando nell’ambito dell’Organizzazione Addestrativa, quale Comandante di Plotone e Compagnia allievi presso la Scuola Sottufficiali di Firenze (dal 1977 al 1982) durante la quale (durante il sequestro Moro) è stato anche Comandante del Nucleo Carabinieri di rinforzo al supercarcere dell’Asinara alle dipendenze del Gen. Carlo Alberto Dalla Chiesa. In ambito Territoriale è stato Comandante della Compagnia di Torino Oltre Dora e, successivamente, del Nucleo Operativo e del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Torino, con rilevante impegno nel contrasto alla criminalità comune ed organizzata (dal 1982 al 1991). Ha retto per tre anni (dal 1995 al 1998) il Comando Provinciale di Brindisi.

 Da Ufficiale superiore è stato chiamato ad assolvere compiti di significativo rilievo presso lo Stato Maggiore del Comando Generale dell’Arma, dapprima come Capo della 1^ sezione dell’Ufficio Logistico  - durante il quale ha svolto numerose missioni di ricognizione all’estero per l’ONU in Cambogia e per la UEO in Bosnia Erzegovina oltre a preparare la missione in Somalia - e successivamente quale Direttore della Direzione Materiali di Armamento e di Equipaggiamento Tecnico e come Capo Ufficio Armamento ed Equipaggiamenti Speciali, ove ha sviluppato l’attività di ricerca e sviluppo tecnologico nei settori dell’intelligence e della Polizia Giudiziaria oltre che dei materiali speciali per la protezione individuale.

Dal 2002 al 2006 ha ricoperto la carica di Comandante del Raggruppamento Tecnico-Logistico-Amministrativo, struttura di vertice dell’Organizzazione logistico-amministrativa dell’Arma per l’Italia Centrale.

Dal 2009 al 2011 ha ricoperto, tra l’altro, la carica di Presidente del Comitato Tecnico Interpolizie costituito presso il Ministero dell’Interno per la realizzazione della Rete Integrata delle trasmissioni delle forze di polizia.

Ha ricoperto anche l’incarico di Responsabile del Centro di Competenza (previsto dal C.A.D.: Codice dell’Amministrazione Digitale) per l’Arma e, in materia, è stato Referente del Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie per il perseguimento degli obiettivi di Legislatura volti alla costituzione della “Società digitale”.

 Membro del Comitato di Sorveglianza per il Programma Operativo Nazionale per lo Sviluppo del Mezzogiorno nel quadro strategico Nazionale per l’impiego dei Fondi U.E., è stato responsabile - per il PON Sicurezza 2000/2006 – della Misura I.3 (Tutela Ambiente) e - per il PON Sicurezza 2007/2013 - degli obj operativi I.3 (Tutela Ambiente) e II.2 (Tutela lavoro regolare).

Dal 2 dicembre 2013 è il “Dirigente Generale Responsabile dei Sistemi Informativi ed Automatizzati dell’Arma dei Carabinieri” alle dirette dipendenze, in Roma, del Comandante Generale.

 

Chiudi

Meller
Intervento di Hila Meller a FORUM PA 2014
Hila Meller Head of Security Strategy EMEA - CA Technologies Biografia Vedi atti Guarda il video

Hila Meller ha il compito di indirizzare le strategie in ambito di sicurezza per CA Technologies sul mercato EMEA. Nel suo ruolo, garantisce che  prodotti, servizi, offerta cloud e partnership strategiche di CA Technologies consentano alla propria clientela di erogare servizi di business online in modalità sicura, soddisfacendo al contempo anche le esigenze aziendali future.  Meller entra in CA Technologies nel 2008 a seguito dell’acquisizione di Eurekify, dove ricopriva la carica di Vice President Sales EMEA. In precedenza ha lavorato per Avnet Information Security ricoprendo diversi ruoli dirigenziali, quali ERP Department Manager e Vice President Prodotti e Servizi. Hila Meller possiede una solida e approfondita conoscenza del settore della sicurezza e risk management. E’ laureata in Matematica ed Informatica e ha conseguito un master in Business Administration.

Chiudi

Mammoliti
Intervento di Rocco Mammoliti a FORUM PA 2014
Rocco Mammoliti Responsabile Sicurezza delle Informazioni – Sistemi Informativi - Poste Italiane Biografia Vedi atti Guarda il video

Nato nel 1968, laureato in Ingegneria Elettronica, Master in Security presso il CASD (Centro Alti Studi della Difesa), ha svolto per diversi anni attività di ricerca scientifica nel settore dell’ingegneria dell’informazione e della sicurezza presso il CNR e autore di diverse pubblicazioni scientifiche sulla complessità, non linear time series modeling, statistical data analysis, information security, cryptography e data hiding. Ha lavorato per società nel settore informatico e delle telecomunicazioni quali (Ericsson, Bull e Telecom Italia) dove ha assunto incarichi di responsabilità quali Responsabile IT Security e Chief Information Security Officer, coordinando progetti afferenti ai domini del Network & Information Security, all’ICT Security Governance e Compliance, all’Employee Awareness, fino alla progettazione, creazione e gestione integrata dei SOC (Security Operation Center) e dei CERT (Computer Emergency Response Team). Ha partecipato a diversi working group internazionali presso EU, ITU (International Telecommunication Union) e GSM Association. È membro di diverse associazioni professionali tra cui IEEE, Computer Society e Biomedical Engineering. Attualmente ricopre il ruolo di CISO (Chief Information Security Officer) del Gruppo Poste Italiane, all’interno del quale ha curato la creazione e la gestione del CERT di Poste Italiane (PI-CERT, www.picert.it). Ricopre inoltre la carica di responsabile tecnico-scientifico del Distretto Tecnologico Cyber Security (DCS, www.distrettocybersecurity.it) ed è Direttore Generale della Fondazione GCSEC (Global Cyber Security Center, www.gcsec.org) di cui Poste Italiane è fondatore. 

Chiudi

Torna alla home