Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 15:00 a 18:00

Le nuove prospettive dell’innovazione nella sanità e nel welfare: esperienze concrete e obiettivi possibili [ b.08 ]

“In un quadro di profondo mutamento, caratterizzato da una quota di popolazione anziani sempre più preponderante e un assistenza necessariamente più centrata sui servizi territoriali, l’applicazione delle nuove tecnologie rappresenta una valida opportunità per definire un migliore bilanciamento tra l’esigenza di maggiore qualità delle prestazioni e un oculato impiego delle risorse disponibili. L’eHealth rappresenta un pilastro fondamentale in grado di innescare un processo di cambiamento in ottica innovativa dei percorsi assistenziali, generando, al contempo, fondamentali stimoli allo sviluppo economico e imprenditoriale del Paese“. 

Così il Ministro Beatrice Lorenzin in una recente intervista per il Corriere Sanità. Il convegno partirà proprio da queste affermazioni per interrogarsi, alla presenza del Ministro, su quali siano gli obbiettivi concretamente raggiungibili in tempi brevi, ma che si situino in un percorso lungimirante di riordino della spesa

Programma dei lavori

Coordina

Veraldi
Intervento di Antonio Veraldi a FORUM PA 2014
Antonio Veraldi Direttore Marketing Strategico - FPA Biografia Vedi atti Guarda il video

Da anni lavora per costruire, consolidare e allargare reti di amministratori pubblici, di professionisti della sanità pubblica e privata, di esponenti delle professioni, di ricercatori e di manager delle imprese. L'obiettivo è promuovere e facilitare l’incontro e lo scambio di idee, competenze e esperienze tra tutti questi soggetti, autori dell'innovazione della PA e dei sistemi territoriali. 

Chiudi

Atti di questo intervento

01_b_08_veraldi_antonio.mp3

Chiudi

L’uso delle tecnologie per il miglioramento della qualità dell’assistenza e per liberare risorse per nuovi investimenti per l’innovazione in sanità

Moretti
Intervento di Giorgio Moretti a FORUM PA 2014
Giorgio Moretti Amministratore Delegato - Dedalus Biografia Vedi atti Guarda il video

Nato nel 1961, Giorgio Moretti mentre si laurea in Medicina, inizia fin da subito ad occuparsi di informatica, concentrando prevalentemente su questa materia la sua carriera professionale.

Nel 1982 è il fondatore della Quasar Spa, società specializzata nell’informatica per la medicina e nell’informatica finanziaria.

Nel 1983 è promotore dello sviluppo del primo prodotto software in Italia per l’informatizzazione del medico di famiglia denominato Olimedi ed operativo sui primi Personal Computer disponibili sul mercato.

Dal 1985 inizia ad occuparsi operativamente dello sviluppo di software a supporto dei mercati finanziari, contribuendo direttamente alla progettazione di prodotti riferiti ai soggetti aderenti alle Borse Valori nazionali.

Dal 1991 costituisice una Joint Venture con Datamat, già al tempo una delle principali realtà nazionali di ICT, per la realizzazione di un prodotto a supporto delle Società di Intermediazione Mobiliare, nate a seguito dell’evoluzione del mercato finanziario domestico. Il prodotto, denominato Datasim, è uno dei più significativi casi di successo nazionali, rappresentando il prodotto di riferimento dei principali gruppi bancari nazionali oltre che delle sussidiarie italiane di primari gruppi finanziari mondiali.

Nel 1998, insieme ai soci fondatori di Datamat ed alcuni fondi tra cui 3i, Banca Intesa e PEP, promuove il riacquisto della stessa società da Banca di Roma. Datamat rappresentava l’eccellenza nazionale nel settore dell’ICT per la Difesa e l’Aereospazio, delle Banche e Finanza e per settori complessi del mercato delle Telecomunicazioni, con sedi operative in oltre 10 paesi esteri tra cui Francia, Stati Uniti, Svizzera e Gran Bretagna.

Nel 2000 segue il processo di quotazione di Datamat, che aveva raggiunto oltre 2.000 dipendenti ed un fatturato di oltre 180 Ml di euro, oltre ad una serie di operazioni di M&A, realizzate nel 2001 e 2002 aggiungendo alla specifica competenza tecnica anche una significativa esperienza di finanza straordinaria.

Dal 1999 al 2005 Moretti é Consigliere di Datamat con le deleghe operative e strategiche per i mercati di Banche, Finanza e Sanità.

Dal 2003 assume la carica di Amministratore Delegato di Dedalus spa, Azienda operante nel settore della sanità pubblica e privata controllata da Datamat.

Nel 2005, al momento della costituzione del consorzio Ci.COM, il consorzio nazionale per lo sviluppo della cooperazione medica, Moretti ne assume il ruolo di Presidente.

Al termine del 2005, a seguito della cessione di Datamat a Finmeccanica, è promotore dell’MBO di Dedalus, azienda di cui è oggi azionista di maggioranza relativa, Presidente ed Amministratore Delegato.

Dal 2006 gestisce un’ intensa azione di acquisizioni di società nell’ICT sanitario, grazie anche all’ingresso di Fondi Istituzionali di Investimento ( IMI Fondi Chiusi ,Sici,  Mandarin CP e Hutton Collins ), portando il Gruppo Dedalus ad una dimensione nazionale che lo colloca al primo posto fra le Aziende del settore. Nel 2008 avvia lo sviluppo internazionale di Dedalus verso mercati ad alto potenziale di crescita: Cina, Sud Africa, Turchia in particolare. Dall’inizio del 2006 ad oggi Dedalus passa da 7 Ml di Euro di ricavi, 80 persone ed un pareggio di Ebitda ad oltre 71 Ml di Euro di ricavi, oltre 950 persone e circa 17.5 Ml di Ebitda.

Dal gennaio 2009 è azionista di riferimento e Presidente di En-eco, spin off universitario e società operativa nel R&D e produzione di prodotti nel settore delle energie rinnovabili, con particolare riguardo al micro eolico ed ai panneli solari, prodotti con caratteristiche uniche sul mercato mondiale. La società ha avviato la produzione industriale nel 2011 a valle dell’ingresso del Fondo Sici nell’azionariato per supportare l’espansione internazionale. Vende prevalentemene fuori dall’Italia.

Nel luglio 2009 diventa Presidente della Quadrifoglio Spa, società municipalizzata per la gestione dell’igiene ambientale del comprensorio di Firenze con oltre 1100 dipendenti ed un fatturato di 150 Ml di Euro e 25 Ml di Ebitda, con lo spirito di dedicare tempo e competenze alla società civile. Gli utili netti aumentano da meno di 1 Ml nel 2008 a circa 2,5 Ml nel 2011.

Dall’inizio del 2012 è Presidente di Q-Thermo, società detenuta da Quadrifoglio spa ed Hera Spa, costituita per la realizzazione del Termovalorizzatore di Firenze con un investimento previsto di circa 200 Ml di Euro.

Dal settembre 2010 è Presidente della Fondazione “Angeli del Bello” che si occupa di volontariato per la cura della bellezza della Città di Firenze.

Chiudi

Atti di questo intervento

02_b_08_moretti_giorgio.mp3

Chiudi

Galardi
Intervento di Giancarlo Galardi a FORUM PA 2014
Giancarlo Galardi Responsabile Coordinamento di Innovazione del Processo sanitario regionale - ESTAV-Centro - Regione Toscana Vedi atti Guarda il video
Lotti
Intervento di Stefano Lotti a FORUM PA 2014
Stefano Lotti CTO di HL7 Italia e Co-Chair di HL7 International (SOA WG) Vedi atti Guarda il video
Belardinelli
Intervento di Francesco Belardinelli a FORUM PA 2014
Francesco Belardinelli IIG Account Manager Sanità, Pubblica Amministrazione e Poste, - EMC Italia Biografia Vedi atti Guarda il video

Francesco Belardinelli è IIG Account Manager Sanità, Pubblica Amministazione e Poste di EMC Italia.

La lunga esperienza progettuale e di vendita a valore maturata in diversi ed articolati scenari aziendali e di mercato, lo rendono il punto di riferimento della EMC HealthCare Innovation strategy.

Nato nel 1969, Belardinelli ha iniziato la sua carriera in aziende IT di piccole dimensioni prima di passare, nel 1999 in Oracle Italia, occupandosi di progetti applicativi, middleware e Service Oriented Architecture prima nella struttura di delivery poi nella divisione vendite pubblica amministrazione centrale.

Nel 2007, entra in SAP italia dove con il ruolo di Account Manager si occupa di sviluppare il mercato della PA Locale e della Sanità.

Nel 2011 entra in EMC Italia.

Chiudi

Dario
Intervento di Claudio Dario a FORUM PA 2014
Claudio Dario Presidente - Arsenàl.IT - Centro Veneto Ricerca ed Innovazione per la Sanità Digitale Biografia Vedi atti Guarda il video

Medico con specializzazioni in cardiologia, igiene e medicina preventiva, da gennaio 2013 è Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Padova. In precedenza, dal 2003 al 2013 ha rivestito il ruolo di Direttore Generale dell’Azienda ULSS 9 Treviso e, da maggio a dicembre 2012 dell’Azienda ULSS 7 Pieve di Soligo. Oltre ai vari incarichi ricoperti, è stato direttore sanitario dell’Azienda ULSS 16 Padova. Nell’ambito delle iniziative comunitarie nel campo dell’eHealth è stato project coordinator di importanti progetti di studio e per lo sviluppo di servizi di telemedicina, quali ad esempio HEALTH OPTIMUM e RENEWING HEALTH. Nel 2005 è stato prima tra i fondatori del Consorzio di Telemedicina e poi nel 2009 del Consorzio Arsenàl.IT, che presiede tutt’ora. Già delegato per l’Italia dell’European Space Agency (ESA) Working Group on Telemedicine via Satellite – “Telemed Working Group” per la predisposizione del programma strategico di telemedicina, nel 2011 è stato nominato esperto delegato alla partecipazione alle attività dei Gruppi di Lavoro e Comitati del Consiglio dell’Unione Europea e della Commissione Europea, dalla Commissione Affari Comunitari e Internazionali della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome.

Chiudi

Van Der Byl
Intervento di Stefano Van Der Byl a FORUM PA 2014
Stefano Van Der Byl Innovazione Tecnologica, - Agenzia per l'Italia Digitale Biografia Vedi atti Guarda il video

Nato a Roma il 15/06/1976. Laureato in ingegneria gestionale conseguita all’università di Roma “Tor Vergata” con la tesi dal titolo “Analisi e Simulazione di Sistemi Produttivi Avanzati”, realizzata negli Stati Uniti, successivamente vince una borsa di studio per frequentare il master in ”Integrazione Virtuale del sistema dell’Autotrasporto” all’università degli studi di Salerno “UniSa” che consegue nel 2008. Dopo una breve esperienza ad Unintrasporti di Milano, dove segue progetti nel settore trasporti, nel 2008 viene chiamato presso il Dipartimento Innovazione e Tecnologie della Presidenza del Consiglio dei Ministri per gestire progetti in ambito internazionale, prima con la Struttura di missione per l'e-Government e l'innovazione per lo sviluppo e successivamente in ambito Commissione Europea. Dal gennaio 2013 passa all’ufficio Progetti Strategici per l’innovazione in cui cura il settore sanità, bani culturali, scuola e alcune delle iniziative intersettoriali. Nel 2010 ha fatto parte della commissione di valutazione dei progetti d’innovazione per l’Expo Shanghai 2010, dal 2010 è membro dell’e-Government Group, del Public Sector Information Group ed ha curato, per conto del DDI, il programma CIP ICT – PSP della CE. Dal febbraio 2014 passa all’Agenzia per l'Italia Digitale (AgID) per cui continua a seguire progetti nel settore scuola, beni culturali e salute con particolare riferimento al fascicolo sanitario elettronico. Tra le sue esperienze figurano anche collaborazioni con il CNR, BIC Lazio e le ACLI.

Chiudi

Lo scenario e le prospettive evolutive

Gelli
Intervento di Federico Gelli a FORUM PA 2014
Federico Gelli Membro della XII Commissione Affari Sociali - Camera dei Deputati Biografia Vedi atti Guarda il video

Sono nato a Castelnuovo Val di Cecina (Pisa) nel 1962. Ho un figlio di 18 anni, Jacopo.

Mi sono laureato in medicina e chirurgia a Pisa, con specializzazione in sanità pubblica, per poi diventare  nel 1997 vicedirettore sanitario dell’Azienda Universitaria Ospedaliera di Pisa. Fino al 2000 ho coordinato l’attività di donazione e trapianto di organi e tessuti: un’altra esperienza di assoluto valore, sia dal punto di vista professionale sia umano.

Dal 2005 al 2010 sono stato vicepresidente della giunta regionale per la Margherita. Tra le mie deleghe quella alle politiche della sicurezza e legalità, a internet e all’innovazione tecnologica, alla riorganizzazione degli uffici pubblici e alla semplificazione,  alle pari opportunità.

Ho partecipato, in vista delle elezioni politiche 2013, alle Primarie per i Parlamentari del Partito Democratico per Pisa e Provincia ottenendo 2784 voti. Grazie a questo risultato sono entrato al 23° posto nella lista toscana per i candidati  alla Camera del PD e sono stato eletto alla Camera dei Deputati alle Elezioni Politiche del 24 e 25 febbraio 2013 per la XVII Legislatura.

Sono membro della Commissione affari sociali della Camera e della Commissione bicamerale per la semplificazione.

Nel 2015 ho assunto l’incarico di Responsabile Sanità Nazionale per il Partito Democratico.

Il 23 febbraio 2016 sono stato eletto Presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul sistema di accoglienza e identificazione dei migranti.

Chiudi

Atti di questo intervento

08_b_08_gelli_federico.mp3

Chiudi

Cavagnaro
Intervento di Paolo Cavagnaro a FORUM PA 2014
Paolo Cavagnaro Vice Presidente - FIASO Vedi atti Guarda il video

Atti di questo intervento

09_b_08_cavagnaro_paolo.mp3

Chiudi

Ugenti
Intervento di Rossana Ugenti a FORUM PA 2014
Rossana Ugenti Direttore Generale - Direzione generale del sistema informativo e statistico sanitario Ministero della Salute Biografia Vedi atti Guarda il video
Avvocato, ha iniziato la carriera direttiva amministrativa nel 1987 presso il Ministero della salute, dove ha ricoperto diverse posizioni organizzative come funzionario e poi come dirigente, con responsabilità crescente fino ad essere nominata, nel marzo 2008, Direttore Generale del Sistema Informativo e statistico sanitario del Ministero della salute, incarico che ha ricoperto fino al 14 settembre 2014. Dal 15 settembre 2014 è Direttore Generale delle professioni sanitarie e delle risorse umane del Servizio sanitario nazionale del Ministero della salute.
 
E’ stata componente, quale rappresentante per l’Italia, dell’e-Health Network, organismo istituito in attuazione dell’art. 14 della Direttiva 2011/24/UE sull’assistenza transfrontaliera, cui partecipano le autorità nazionali competenti in materia di assistenza sanitaria on line, e di numerosi organismi
nazionali competenti in materia di ICT e di sanità elettronica. E’ componente del Comitato paritetico permanente per la verifica dei livelli essenziali di assistenza, istituito presso il Ministero della salute. E’ stata componente della Commissione Consultiva per le problematiche in materia di
medicina difensiva e di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie, istituita presso il Ministero della salute. E’ presidente della Sezione “Osservatorio nazionale sullo stato di attuazione dei programmi di adeguamento degli ospedali e sul funzionamento dei meccanismi di
controllo a livello regionale e aziendale” del Comitato Tecnico Sanitario, di cui all’art. 4, comma 1, lettera i), del D.P.R. n. 44 del 2013, del Ministero della salute. Responsabile, per l’Italia, del work package “Exchange of good practices in planning and forecasting methodologies”,
nell’ambito del progetto europeo “Joint Action on Health Workforce Planning and Forecasting”.
 
Ha svolto attività di Docenza in corsi di Formazione manageriale in materia di sanità pubblica e di organizzazione e gestione sanitaria, organizzati dall’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas), nonché nell’ambito di Master universitari di I livello e di II livello in materia di
management della sanità e servizi giuridici in sanità. Autrice di pubblicazioni e numerosi articoli su riviste specializzate in materia di ICT e di eHealth, relatrice in convegni nazionali e giornate di studio in materia di investimenti strutturali in sanità nonché in vari convegni di livello nazionale ed internazionale in materia di sanità elettronica e in materia di professioni sanitarie.
 

Chiudi

Atti di questo intervento

10_b_08_ugenti_rossana.mp3

Chiudi

Oleari
Intervento di Fabrizio Oleari a FORUM PA 2014
Fabrizio Oleari Presidente - ISS Biografia Vedi atti Guarda il video

Negli ultimi due secoli la società è stata attraversata da una serie di innovazioni che non solo hanno sostenuto la crescita economica dei popoli, ma che hanno anche cambiato la vita degli uomini.

Anche l’innovazione sanitaria – oltre a contribuire allo sviluppo economico - ha cambiato (e radicalmente) la vita delle persone aumentandone il capitale di salute (prevalentemente, attraverso il trasferimento industriale di scoperte scientifiche, come perfettamente esemplificato dal controllo delle malattie infettive a seguito della commercializzazione di vaccini ed antibiotici).

E’, peraltro, del tutto immaginabile oltre che coerente con le policies europee e nazionali che, in futuro, questo ruolo propulsivo sia destinato ancor più ad ampliarsi e spetta alla ricerca sostenerlo attraverso un  aumento  del tasso di trasferimento in prodotti e servizi della conoscenza acquisita.

L’innovazione (anche in campo biomedico) non è, però, tutta science based, come ricordato dalla decisione del Consiglio sulla “competitività” del maggio 2003. Esiste, infatti, anche una “innovazione di apprendimento” che va coltivata nel pratico, perché essa (oltre a non richiedere particolari costi preliminari, a differenza dell’innovazione da ricerca che richiede, invece, cospicui investimenti) spesso porta a ottimi risultati in termini di guadagno di costo/efficacia. 

Chiudi

Del Favero
Intervento di Angelo Lino Del Favero a FORUM PA 2014
Angelo Lino Del Favero Presidente nazionale FederSanità ANCI e Direttore Generale ISS Biografia Vedi atti Guarda il video

Angelo Lino Del Favero, 64 anni, è dal Marzo 2014 Direttore dell’ISS (Istituto Superiore di Sanità). Presidente di Federsanità – ANCI dal 2009, ha ricoperto l’incarico di Direttore Generale per diverse aziende, per ultimo dell’Azienda Ospedaliera Città della Salute e della Scienza di Torino. Proveniente dal settore privato ha seguito sia sul piano della ricerca sia su quello operativo, le tematiche di innovazione organizzativa e gestionale in particolare nell’area del rapporto pubblico privato – governo dei costi e accuntability – processi di qualità – reingegnerizzazione del processi produttivi dei servizi. È stato consulente esperto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Maurizio Sacconi e dell’attuale Ministro della Sanità Beatrice Lorenzin, membro della Commissione tecnica paritetica per l’attuazione del federalismo fiscale (COPAFF) e consulente di alcune Regioni interessate dai piani di rientro per il settore sanitario.  È inoltre docente all’Università Luiss Guido Carli (Divisione Luiss business school) e membro dell’Aies (Associazione italiana di economia sanitaria). Del Favero è anche socio SIQuAS-VRQ (Società italiana per la qualità dell’assistenza sanitaria), e autore di numerose pubblicazioni in materia di management sanitario.

Chiudi

Conclusioni

Torna alla home