Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 15:00 a 18:00

Lazio - obiettivo 100%”: il ciclo 2014-2020 dei fondi comunitari - quale modello di specializzazione produttiva [ ws.03 ]

Promosso da Unioncamere Lazio e FORUM PA in collaborazione con CCIAA di Roma

Il ciclo di fondi comunitari 2014-2020 è lo strumento che permetterà alla Regione Lazio di avviare una politica di sviluppo per uscire dalla crisi, coerente con la propria vocazione produttiva. Spendere bene il 100% dei fondi unendo efficacia ed efficienza si può. Ne parliamo con i protagonisti a partire da un recente lavoro che Uniocamere Lazio ha realizzato sul modello di specializzazione produttiva della regione, che contiene punti di vista inattesi. Ne parliamo nel momento in cui si sta lavorando in modo intenso per poter redigere il Programma Operativo Regionale (POR) del Lazio, che verrà consegnato a Bruxelles il 22 luglio. In tempo per poter portare al tavolo buone idee e progetti.

 

Programma dei lavori

Keynote speech

Barnabò
Intervento di Livio Barnabò a FORUM PA 2014
Livio Barnabò Strategy consultant Biografia Vedi atti

Già Presidente e Amministratore Delegato di Progetto Europa Group s.r.l., è stato Responsabile del Dipartimento fenomenologie Sociali del Censis, Consigliere di amministrazione dell’Istituto per la Ricerca Scientifica e Tecnologica sulla Montagna e Membro del Nucleo di Consulenti di Politica Economica del Ministro dello Sviluppo Economico. Ha svolto attività di docenza su temi relativi ai modelli di sviluppo (compredenti i sistemi di monitoraggio e di rating) presso la Terza Università di Roma e presso la LUISS Guido Carli.

Attualmente è membro dell’Organismo Indipendente di Valutazione di Roma Capitale. Come tale, ha contribuito sostanzialmente alla progettazione e sviluppo del ciclo della performance di Roma Capitale, con particolare ai sistemi di monitoraggio e valutazione che comprendono i servizi, i processi che li alimentano, le responsabilità dirigenziali associate. Ha collaborato con il MIUR su temi di monitoraggio e valutazione dei bilanci delle Istituzioni scolastiche.

Oltre a ciò Livio Barnabò svolge attività di consulenza direzionale su temi di pianificazione dello sviluppo economico e di marketing strategico per aziende private e Istituzioni pubbliche.

Ha al suo attivo pubblicazioni su temi di analisi socio-antropologica (comportamenti di consumo, modelli di convivenza urbana, comportamenti imprenditoriali) e di sviluppo economico-produttivo (mercati ICT, Made in Italy).

Chiudi

Intervengono

Agrò
Maria Ludovica Agrò Direttore Generale per la politica industriale, la competitività e le piccole e medie imprese - Ministero dello Sviluppo Economico Biografia

Nata a Roma il 26.3.1954. E' sposata ed ha tre figli.

Già Direttore Generale dell’Agenzia per la coesione territoriale.

Laureata con lode in Scienze politiche con indirizzo politico-economico-internazionale all’Università La Sapienza di Roma, si è specializzata in “Studi europei”  e in “Soluzione dei conflitti giuridici internazionali” .

Precedenti incarichi
Direttore Generale della Politica Industriale, Competitività e Piccole e Medie Imprese (dal 7 febbraio 2014 al 18 dicembre 2014)
Direttore Generale della Politica Industriale e Competitività MiSE ( dal 9 agosto 2013 al 6febbraio 2014)  
Direttore Generale Politica Regionale Unitaria Comunitaria –Dipartimento Sviluppo e Coesione (16 febbraio 2012-8 agosto 2013)
Direttore Generale dell’Ufficio degli Affari Generali e delle Risorse MiSE (1dicembre 2011-15
febbraio 2012)
Responsabile delle “Politiche di sostegno e promozione dei settori del Made in Italy” e del Punto Nazionale di Contatto OCSE per la Responsabilità Sociale di Impresa nell’ambito della Direzione Generale Politica Industriale e Competitività – MiSE (da agosto 2009 al 30 novembre 2011)
Direttore Generale della Proprietà Industriale -Ufficio Italiano Brevetti e Marchi -Ministero dello Sviluppo Economico (dal 1  gennaio 2008 al 31 gennaio 2009)
Direttore dell’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi – Ministero delle Attività produttive (dal
4 giugno 2002 al 31 dicembre 2007)
Dirigente, come  vincitrice di concorso, dell’Ufficio  dei Marchi  Internazionali  e Comunitari -
Ufficio  Italiano Brevetti e Marchi – Ministero delle Attività produttive (1995-2002)
Funzionario,vincitrice del concorso pubblico per Capo Ufficio Statistica, presso il Ministero dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato (commercio interno e  industrie alimentari
1980 -1995)
Altri incarichi attuali
Membro del Comitato per lo sviluppo delle industrie del settore aeronautico Legge 808/85
Delegato italiano nel Gruppo di alto livello Entreprise Policy presso la Commissione Europea (EPG)
Delegato italiano al Comitato Industria presso l’OCSE  (dal 2009)
Membro del Bureau del Comitato Industria presso l’OCSE (dal 2011)
Co-presidente del gruppo MENA-OCSE per la politica delle PMI e lo sviluppo dell’imprenditorialità e del capitale umano (dal 2010)
Co-Presidente del gruppo di cooperazione industriale e per le alte tecnologie nel
l’ambito del Consiglio di Cooperazione Italia-Russia (dal 2010)

Chiudi

Zollo
Maurizio Zollo Professore Ordinario, Dipartimento di Management e Tecnologia - Università Commerciale Luigi Bocconi
Grillo
Francesco Grillo Amministratore Delegato - Vision & Value Management Consultants Biografia

Francesco è Philosophiae Doctor alla London School of Economics dove ha conseguito il Phd con una Tesi sull'efficacia dell'investimento pubblico in ricerca e sviluppo ed è attualmente Visiting Fellow presso l'Oxford Internet Institute.

Ha lavorato a Londra con la Bank of Tokyo come responsabile del mercato italiano, ed è stato poi dirigente delle Società di Consulenza McKinsey. Attualmente è amministratore Delegato della Società di Consulenza Vision and Value e segue progetti di strategia per Istituzioni Pubbliche (tra le quali Commissione Europea, Presidenza del Consiglio, Ministero Economia) e Multinazionali. Inoltre è advisor per la Commissione Europea (DG REGIO) sulle strategie regionali per l’innovazione e valutatore della coerenza rispetto a tali strategie dei programmi nazionali e regionali del prossimo ciclo di spesa di fondi strutturali per il 2014 – 2020.

E’, inoltre, editorialista de Il Messaggero e per il The Guardian.

Chiudi

Conclusioni

Abate
Pietro Abate Segretario Generale - Camera di Commercio di Roma Biografia

Laureato con lode in Scienze Politiche, è Segretario Generale della Camera di Commercio di Roma, dove è anche Conservatore del Registro delle Imprese, il primo in Italia per numero di imprese iscritte.

In qualità di esperto, è stato nel Consiglio d’Amministrazione di numerose società e organizzazioni attive a Roma nel campo della creazione d’impresa e dell’innovazione tecnologica (Tecnopolo S.p.A., BIC Lazio S.p.A., Fondazione Cinema per Roma, etc.).

Osservatore attento delle dinamiche socioeconomiche territoriali, ha curato la realizzazione di numerosi studi, tra cui la “Relazione annuale sulla situazione economica del Lazio”.

È autore del libro “Fare di Roma un capolavoro. La città come passione”, edito nel 2013 da Marsilio Editori S.p.A..

 

Chiudi

Torna alla home