Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 09:30 a 11:30

Agenda Urbana e PONMetro: cosa succede in città [ e.11 ]

In Italia permane la frammentazione degli attori a diverso titolo coinvolti nella produzione di politiche urbane, sia a livello locale che centrale, e che tale frammentazione rischia innanzitutto di compromettere il ruolo delle nascenti Città Metropolitane e della stessa Agenda Urbana Nazionale all’interno della programmazione comunitaria 2014/2020. A poche settimane dal varo del PON Metro facciamo il punto sui prossimi passi dell'attuazione della riforma Delrio e sulla sua integrazione con le misure nazionali e regionali di finanziamento straordinario e la loro integrazione con le risorse ordinarie.

Programma dei lavori

Chairperson

Galeone
Intervento di Pierciro Galeone a FORUM PA 2014
Pierciro Galeone Segretario Generale - Cittalia - Fondazione Ricerche dell’Anci Vedi atti Guarda il video

Intervengono

Galdi
Il PON-Metro un'opportunità, da inserire in una visione strategica nazionale

Antonella Galdi, vicesegretario dell’ANCI, piuttosto che chiedersi “cosa succede in città”, si domanda se “esiste una strategia nazionale”. Perché non è possibile immaginare una programmazione delle Città Metropolitane che non influenzi una programmazione regionale e che non sia a sua volta coordinata all’interno di una più ampia politica nazionale.

Siamo alla vigilia della definizione dei programmi che contribuiranno a disegnare la strategia con la quale il nostro paese affronterà la programmazione per il periodo 2014-2020. E anche il PON-Metro è un’opportunità da non sprecare, uno strumento che quanto più possibile dovrebbe inserirsi in una visione strategica nazionale. Il portafoglio progetti di ogni città metropolitana dovrebbe inserirsi in una visione che sia il più possibile coerente e unitaria.

 

Viviamo un momento cruciale per il prossimo futuro delle Aree Metropolitane del Paese. Non possiamo rischiare di ridurre queste opportunità a un insieme di interessanti progetti con valenza esclusivamente locale. C’è necessità di definire un’unica visione nazionale, limitando quanto più possibile politiche autoreferenziali e progetti spot. Agevolare il confronto e la contaminazione tra diverse esperienze puntando a creare network e sinergie è il primo passo per poter disegnare una politica nazionale integrata delle città.

 

Antonella Galdi Vice Segretario Generale - ANCI Vedi atti Guarda il video

Atti di questo intervento

08_e_11_galdi_antonella.mp3

Chiudi

Casavola
Intervento di Paola Casavola a FORUM PA 2014
Paola Casavola Responsabile UVAL - Unità di Valutazione, Nucleo di Valutazione e Verifica degli Investimenti pubblici - Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica Vedi atti Guarda il video

Atti di questo intervento

09_e_11_casavola_paola.mp3

Chiudi

Tavola rotonda dei funzionari delegati alla programmazione nelle città metropolitane

Auricchio
Intervento di Attilio Auricchio a FORUM PA 2014
Attilio Auricchio Direttore Generale - Comune di Napoli Vedi atti Guarda il video

Atti di questo intervento

02_e_11_auricchio_attilio.mp3

Chiudi

Curcuruto
Intervento di Anna Maria Curcuruto a FORUM PA 2014
Anna Maria Curcuruto Responsabile Ripartizione Urbanistica ed Edilizia Privata - Comune di Bari Biografia Vedi atti Guarda il video

Nata il 14 maggio 1950 a Brindisi è laureata in Architettura all’Università “La Sapienza” di Roma dove inizia la sua attività accademica e professionale.
E’ scritta all’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Bari e all’Albo regionale dei Collaudatori della Regione Puglia. È assessore regionale tecnico all’urbanistica.
Dal 1975 al 1980 ha svolto attività didattica e di ricerca presso l’Istituto di Scienza e Tecnica delle Costruzioni della facoltà di Architettura, Università “La Sapienza” di Roma, specializzandosi nel campo del calcolo strutturale presso l’A.I.C.A.P. di Roma ed il Centro Internazionale di Scienze Meccaniche di Udine. Dal 1975 al 1983 ha insegnato Tecnologia delle Costruzioni in vari istituti Tecnici per Geometri di Roma, Barletta e Bari. Ha insegnato anche Tecnologia delle Arti Applicate e Discipline Geometriche e Architettoniche all’Istituto Statale d’Arte e Storia dell’arte al liceo classico di Bari.
Dal 1983 al 1996 Capo ufficio tecnico dei lavori pubblici e urbanistica presso il Comune di Capurso, nel 1999 direttore del Settore concessioni edilizie presso la Ripartizione territorio e qualità edilizia del Comune di Bari. Nel 2005 ha assunto la direzione della Ripartizione, nonché l’incarico di Coordinatore dell’Area Tecnica Servizi al Territorio, poi unificata e diretta con continuità fino a maggio 2015. 
E’ stata docente incaricata a contratto nel Corso di laurea specialistica in Architettura della Facoltà di Architettura del Politecnico di Bari.

Chiudi

Nicoletti
Intervento di Anna Nicoletti a FORUM PA 2014
Anna Nicoletti Settore programmi di riqualificazione urbana - Comune di Genova Vedi atti Guarda il video
Ravenna
Intervento di Paola Ravenna a FORUM PA 2014
Paola Ravenna Dirigente Politiche Comunitarie - Comune di Venezia Vedi atti Guarda il video
Tani
Intervento di Simone Tani a FORUM PA 2014
Simone Tani Servizio Promozione Economica, Turistica e Strategie di Sviluppo - Comune di Firenze Vedi atti Guarda il video

Atti di questo intervento

07_e_11_tani_simone.mp3

Chiudi

Presutti
Intervento di Gianfranco Presutti a FORUM PA 2014
Gianfranco Presutti Direttore - Direzione Lavoro, Sviluppo, Fondi Europei e Smart City - Comune di Torino Biografia Vedi atti Guarda il video

Nato nel 1961, laureato a Torino in Filosofia con indirizzo sociologico, ha conseguito un Master per Dirigenti dell’Ente Locale rilasciato dall’Università di Torino.

Direttore della direzione Lavoro, Sviluppo, Fondi Europei e Smart City si è occupato di riqualificazione urbana come responsabile  del Programma di Iniziativa Comunitaria Urban 2 (2001-2008)  - 40 milioni di budget - relativo alla riqualificazione fisica ed economica del quartiere Mirafiori Nord di Torino, della gestione di programmi complessi di riqualificazione urbana (contratto di quartiere di Via Dina, PISU Barriera di Milano, PISL, Piano per le Città). E’ responsabile per la Città di Torino degli interventi finanziati con i fondi strutturali nel quadro della programmazione europea  (Fesr e Fse) e  nazionale   FAS/FSC. Membro del Comitato di Sorveglianza del POR Fesr   e del Comitato di Sorveglianza del POR FSC della Regione Piemonte.

E’ responsabile del coordinamento di gruppi inter-direzionali finalizzati all’accesso a fondi europei, regionali e nazionali e  del gruppo di lavoro inter-direzionale Torino smart City.

 

Chiudi

Atti di questo intervento

03_e_11_presutti_gianfranco.mp3

Chiudi

ANCI Ricerche presenta "Diario Metropolitano"

Testa
Intervento di Paolo Testa a FORUM PA 2014
Paolo Testa Direttore Ricerche - Cittalia - Fondazione Anci Ricerche Biografia Vedi atti

Genovese, Capo Area Studi e Ricerche dell’ANCI e Responsabile dell’Osservatorio Nazionale Smart City dell’Anci. Laurea in scienze politiche e master in innovazione nelle pubbliche amministrazioni. Da più di vent’anni si occupa delle politiche nazionali di supporto all’innovazione amministrativa e al cambiamento nelle città, all’inizio in consulenza, poi alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e ora all’ANCI.

Chiudi

Conclude

Russo
Intervento di Ivano Russo a FORUM PA 2014
Ivano Russo Presidenza del Consiglio dei Ministri Vedi atti Guarda il video

Atti di questo intervento

12_e_11_russo_ivano.mp3

Chiudi

Profumo
La complessità territoriale moderna esige una nuova governance

Il nostro "è un Paese creativo, ma non è un Paese ordinato". Inizia così il discorso del Presidente dell’Osservatorio Smart City di ANCI, Francesco Profumo. È necessario fare ordine e mettere a frutto le poche risorse che abbiamo a disposizione, perché: "Non ci saranno opportunità future di risorse incrementali". Recuperare risorse grazie a una maggiore efficienza e attraverso un utilizzo strategico di nuovi strumenti è più che mai importante. Gli attuali modelli organizzativi nascono da quello napoleonico, sono modelli verticalizzati che hanno avuto una loro storia e importanza, ma che oggi non reggono più. Siamo chiamati a gestire la complessità di realtà territoriali sempre più articolate. "Dobbiamo disegnare una strategia di governance che sia in grado di gestire sistemi così complessi". I dati, proprio in quest’ottica, sono strumenti essenziali e preziosi per pianificare ma anche gestire con responsabilità, definendo strategie e priorità  per lo sviluppo dei territori. "Il Paese ha bisogno di un cambiamento non lineare, ma esponenziale" e per questo il vero tema da affrontare è quello della formazione. È necessario colmare un grave ritardo: puntare su una formazione in modalità non tradizionale sarà un elemento imprescindibile per la modernizzazione del Paese.

Francesco Profumo Presidente Osservatorio Smart City - ANCI Biografia Vedi atti Guarda il video

Francesco Profumo, classe 1953, è Presidente della Compagnia di Sanpaolo dal maggio 2016. 

È stato Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca dal novembre 2011 all’aprile 2013 e Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), dall’agosto 2011 al gennaio 2012. 

Nel 2003 è divenuto Preside della Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Torino, Ateneo in cui è stato nominato Rettore nel 2005 per ricoprire il ruolo fino al 2011. 

È Professore Ordinario di Macchine ed Azionamenti Elettrici al Politecnico di Torino e Professore Incaricato all’Università di Bologna. 

Ha svolto la sua attività in diverse Università nel mondo: Argentina, Cina, Ungheria, Albania, Romania, Lettonia, USA, Giappone, Repubblica Ceca. 

Gli è stato conferito il titolo di Dottore di Ricerca Onorario da 10 Università di diversi paesi. 

Dal 1978 al 1984, ha lavorato come Ingegnere Progettista, presso il Centro per la Ricerca e Sviluppo della Società Ansaldo a Genova. 

È stato membro del Consiglio di Amministrazione di Telecom, Pirelli, Unicredit Private Banca, Il Sole 24 Ore. 

È stato Presidente IREN Group fino al maggio 2016. 

È Presidente di Inwit, Presidente della Fondazione Bruno Kessler, Presidente del Campus di Torino dell’ESCP, Presidente della SAFM, membro del CdA di Fidia, membro del CdA della Fondazione Agnelli, membro del Consiglio Scientifico dell’IIT. 

Inoltre, è stato insignito del Lion d'Oro a Torino nel 2008, del Premio Valdo Fusi nel 2011 e del Premio Guido Carli nel 2011. 

È stato Chairman del G8 University Summit 2009 in Italia e Presidente di Columbus (associazione di 55 università europee e latinoamericane). 

È membro dell’Accademia delle Scienze di Torino e dell’Accademia Europea. 

Chiudi

Atti di questo intervento

13_e_11_profumo_francesco.mp3

Chiudi

Torna alla home