Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 15:00 a 18:00

Metodo di lavoro per la definizione della Smart Specialisation Strategy: il caso del​la Regione Lazio [ f.06 ]

La Commissione Europea ha richiesto, come condizionalità ex ante della Programmazione 2014-2020, che le Autorità nazionali e regionali mettano a punto strategie di ricerca e innovazione per la specializzazione intelligente, (Smart Specialisation Strategy o S3) per consentire un utilizzo più efficiente dei Fondi Strutturali ed un incremento delle sinergie tra le differenti politiche dell’UE, nazionali e regionali, conformemente ad Horizon 2020.

La Regione Lazio ha elaborato la propria Smart Specialisation Strategy, frutto di un intenso processo di partecipazione in tema di tecnologie di specializzazione regionale, che ha previsto il coinvolgimento diretto degli stakeholders del territorio (circa 200 tra circa Imprese, Associazioni, Università ed Organismi di ricerca pubblici e privati), mediante “focus group” tematici. Il modello di focus group proposto, riflette quanto già sperimentato in altre Regioni italiane da Invitalia SpA, a cui MISE e MIUR hanno affidato il compito di supportare le amministrazioni regionali nel delineare ed implementare la propria S3.

E’ stato, così, possibile verificare la sostenibilità delle scelte dell’Amministrazione regionale attraverso una valutazione incrociata di: assets regionali. prospettive di sviluppo futuro. identificazione di «nicchie» o domini che possano rappresentare le basi del vantaggio competitivo (presente o futuro) della regione nelle Aree di Specializzazione (AdS) individuate, nelle quali “la regione esibisce un vantaggio competitivo oppure mostra un potenziale per generare crescita qualificata e trasformazioni economiche per affrontare sfide sociali ed ambientali".

Nel Lazio ne sono state individuate sette: Aerospazio, Scienze della Vita, Beni culturali e tecnologie per il patrimonio culturale, Industrie creative digitali, Agrifood, Green Economy, Sicurezza (Homeland security). Per ogni AdS individuata, è stato descritto il quadro di contesto, le tematiche prioritarie di specializzazione prevalenti emerse, le possibili indicazioni di cross fertilization con altri settori produttivi e/o sfide sociali.

Programma dei lavori

Relatori

Bellotti
Intervento di Rosanna Bellotti al FORUM PA 2014
Rosanna Bellotti Direttore Regionale per lo Sviluppo Economico e le Attività Produttive - Regione Lazio Vedi atti Guarda il video
Gallo
Intervento di Luigi Gallo al FORUM PA 2014

Luigi Gallo, laureato in Economia e Commercio con il massimo dei voti a Napoli alla Università Federico II, Master CUOA in Banca e Finanza presso la Fondazione CUOA di Altavilla Vicentina, dottore commercialista, revisore dei conti.

Inizia la sua attività professionale in una società del gruppo Manuli con il ruolo di Credit Manager, successivamente è entrato a far parte dell’organizzazione Arthur Andersen, assumendo il ruolo di Manager (Dirigente) nell’anno 2000. In Arthur Andersen è stato il referente della Funzione Programmazione Territoriale e Finanza Agevolata, occupandosi, in particolare, di assistenza e supporto alle amministrazioni pubbliche per la attivazione e la gestione di programmi, anche cofinanziati con fondi strutturali e di strumenti della programmazione negoziata. Ha coordinato progetti finalizzati a favorire nuovi investimenti produttivi di primari gruppi industriali italiani ed esteri. Dal 2002 al 2003 ha svolto la propria attività professionale in Deloitte Consulting spa, con l’incarico di referente delle attività di Programmazione Territoriale e di Finanza Agevolata.

Da settembre 2003 è in Invitalia spa (già Sviluppo Italia), Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa Spa, dove ricopre, attualmente, l’incarico di Responsabile dell’Area Innovazione e Competitività. Nell’ambito di tale incarico si occupa di promuovere, coordinare e gestire programmi e progetti a favore ed a supporto delle Amministrazioni Pubbliche, in particolare, nell’ambito dei temi di ricerca e dell’innovazione, finalizzati a favorire e rafforzare la competitività dei territori. Componente di Comitati Tecnico-Scientifici e di Commissioni per la valutazione di progetti di ricerca e di trasferimento tecnologico presso il Ministero Istruzione Università e Ricerca, Ministero dello Sviluppo Economico, Amministrazioni Regionali ed Enti di Ricerca.

Chiudi

Atti di questo intervento

03_f_06_gallo_luigi.mp3

Chiudi

Bologni
Intervento di Leda Bologni al FORUM PA 2014

Ingegnere meccanico con dottorato di ricerca in robotica industriale. Ha esperienza ultraventennale sui temi dell'applicazione industriale dell'innovazione e del trasferimento tecnologico che ha trattato a livello regionale, nazionale ed internazionale. E' stata membro di gruppi di lavoro, esperta, revisore e valutatrice per la Commissione Europea, ha partecipato a numerosi progetti transnazionali coordinandone alcuni. 

Chiudi

Atti di questo intervento

04_f_06_bologni_leda.mp3

Chiudi

Lancia
Intervento di Gerardo Lancia al FORUM PA 2014
Gerardo Lancia Filas /DTA Vedi atti Guarda il video

Atti di questo intervento

06_f_06_lancia_gerardo.mp3

Chiudi

Torna alla home