Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 11:45 a 13:30

Trasparenza e anticorruzione: criticità e opportunità [ a.17 ]

L’ accessibilità alle informazioni relative all’attività della pubblica amministrazione è lo strumento principale per consentire ai cittadini di partecipare attivamente alla gestione della cosa pubblica e di verificare con puntualità l’operato delle istituzioni. Si tratta di attuare un modello di governo innovativo, aperto e trasparente, fondato su un cambiamento di mentalità e di modello organizzativo di lavoro. Infatti, la polverizzazione e la segmentazione dei procedimenti amministrativi determina tanti varchi che permettono l’ingresso delle dinamiche corruttive. L’anticorruzione è, quindi, l’occasione per rompere le barriere che spesso impediscono una relazione tra i tanti settori dell’amministrazione.

I rappresentanti di quattro Regioni italiane dibattono quanto è stato messo in moto nelle rispettive Amministrazioni; quali opportunità si possono cogliere con l’avvio di questo processo di cambiamento della cultura, della mentalità, dell’organizzazione del lavoro; quali ostacoli si possono presentare davanti a coloro che operano in prima linea.

Programma dei lavori

Relatori

Gattulli
Domenica Gattulli Dirigente Area Organizazzione e Riforma dell'Amministrazione - Regione Puglia
Vigini
Mauro Vigini Responsabile della trasparenza e della prevenzione della corruzione dell'amministrazione regionale - Direttore centrale per particolari funzioni - Regione Friuli Venezia Giulia
Gerini
Marina Gerini Direttrice Funzioni Specialistiche Prevenzione della corruzione e Trasparenza - Regione Lombardia
Broccoli
Lorenzo Broccoli Direttore Generale Organizzazione, Personale, Sistemi informatici e Telematici e Responsabile della Prevenzione della corruzione della Giunta regionale - Regione Emilia-Romagna Biografia


Laureato in Giurisprudenza nel 1987. Nel 1992 ha conseguito l'abilitazione allo svolgimento della professione di Avvocato. Dal 1990 al 1995 ha lavorato presso la Regione Emilia-Romagna, nella qualifica VII, profilo professionale "Istruttore direttivo addetto ad attività funzionali (amministrative)", ove ha operato come responsabile del settore mobilità del personale e come supporto giuridico-legale per la redazione di atti normativi e documenti di alta amministrazione e la gestione di problematiche sindacali connesse con i processi di riorganizzazione aziendale. Dal 1996 al febbraio 2002 é stato Dirigente Responsabile dell'Area Sviluppo Risorse Umane e Relazioni Sindacali in ARPA Emilia-Romagna. Ha svolto nel contempo le funzioni di Coordinatore della Commissione Tecnica prevista dai CCNL del Comparto "Sanità" per il supporto all'ARAN nella gestione delle problematiche di equiparazione del personale delle ARPA al personale del SSN e di Coordinatore del Gruppo di Lavoro Nazionale dei Responsabili del Personale delle ARPA per la valutazione delle politiche delle risorse umane delle Agenzie. Dal 2002 all'agosto 2009 é stato Responsabile del "ervizio delle Risorse Umane in Ambito Sanitario e Sociale, Affari Giuridici e Generali" della Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali della Regione Emilia-Romagna. E' stato membro della Struttura Tecnica del Comitato di Settore per il comparto "Enti ed Aziende del SSN". Dal 2005 é Professore a contratto presso la Scuola di Specializzazione in Studi sull'Amministrazione Pubblica dell'Università di Bologna nel Master di I livello in Diritto Sanitario - Modulo Gestione Risorse Umane. E' autore di numerose pubblicazioni in materia di personale sanitario. Dal settembre 2009 é Direttore Generale all'Organizzazione, Personale, Sistemi informativi e telematica della Regione Emilia-Romagna. Nel contempo é coordinatore tecnico interregionale in materia di politiche del personale e contratti nell'ambito della Conferenza delle Regioni e Province Autonome. Dal marzo 2010 é Consigliere di Amministrazione di Lepida S.p.A..

Chiudi

Torna alla home