Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 11:00 a 11:50

Open bilanci: i conti aperti dei comuni italiani [ ps.10 ]

Openbilanci - www.openbilanci.it - inaugura un modo nuovo di comunicare ai cittadini le scelte di bilancio: apertura, trasparenza, semplificazione, condivisione.
 
In Openbilanci è sufficiente digitare il nome di un Comune per accedere ai tutti i suoi bilanci (preventivi e consuntivi) approvati negli ultimi dieci anni. I dati, quelli ufficiali dei certificati di bilancio, ci sono tutti e sono finalmente facilmente scaricabili in formati aperti. Ma soprattutto – e questo è lo sforzo maggiore – le cifre sono calate in un contesto che aiuta i non addetti ai lavori a comprendere, orientarsi, valutare e fare domande.
 
Il bilancio del Comune viene aperto perché i cittadini possano guardarci dentro, per capire da dove vengono i soldi e dove vanno, con quali differenze e secondo quali priorità: visualizzazioni dei dati, spiegazioni e approfondimenti, indicatori, mappe, classifiche. Un appartato che sollecita a giocare con le cifre e a fare confronti perché attraverso il confronto una voce di entrata o di spesa, che di per sé dice poco, può assumere più significato e consentire valutazioni.
 
Openbilanci si propone come la piattaforma per la pubblicazione e l’accesso ai dati dei bilanci a disposizione anche dei Comuni che vogliano rendere conto alla propria comunità di cittadini delle politiche di bilancio che hanno adottato o che intendono adottare. Le Amministrazioni interessate potranno pubblicare i propri bilanci e renderli subito effettivamente accessibili a tutti, potranno commentare e motivare le scelte adottate e offrire a tutti gli interessati i dati e il contesto necessari per confronti e dibattiti informati. 
 
Openbilanci è un progetto di depp srl (www.depp.it), realizzato con il contributo della Regione Lazio, Bando Open Data Lazio PMI (Fondi POR FESR Lazio 2007-2013).

Programma dei lavori

Interviene

Alvino
Vittorio Alvino Presidente - Associazione Openpolis Biografia

46 anni, aquilano, laureato in scienze politiche, presidente di Openpolis.
Quindici anni di esperienza con le nuove tecnologie della comunicazione e un forte interesse per i processi sociali e politici. Poi, finalmente, Openpolis, per realizzare il sogno di fare con la politica quello che Wikipedia ha fatto con la conoscenza e cioè renderla accessibile e modificabile con il contributo degli utenti.
Openpolis si occupa di progetti per l'accesso alle informazioni pubbliche, che promuovono la trasparenza e la partecipazione democratica dei cittadini della rete. E' un osservatorio civico della politica che analizza quotidianamente i meccanismi complessi che muovono l'Italia e fonte d'informazione riconosciuta dai media locali ed esteri, dalla classe politica e dai cittadini della rete. Openpolis affonda le radici nel movimento degli open data ed é parte del network internazionale delle PMO(Parliamentary Monitoring Organizations).

Chiudi

Torna alla home