Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 12:00 a 13:00

AGIRE POR - Reti di conoscenze per il Paese: dall’esperienza al progetto [ ws.101 ]

La tecnologia riveste un ruolo fondamentale in tutte le iniziative di AGIRE POR. Negli ultimi anni il progetto ha rilanciato alcune fra le migliori esperienze nazionali in tema di e-government e di piattaforme tecnologiche condivise, modelli innovativi per la gestione dei processi amministrativi e modelli organizzativi per la valorizzazione delle risorse umane diventano la radice di nuove opportunità di investimento. Il risultato ottenuto da questa azione ha consentito di travalicare le singole ipotesi di trasferimento one to one, caratterizzandosi come azione di sistema su scala nazionale in grado di fornire un framework di competenze organizzato per la diffusione dell’innovazione tra soggetti pubblici, spesso collaborando con le istituzioni che, nel Paese, fanno dell’innovazione la loro principale missione. Raccontiamo la collaborazione con il Dipartimento Affari Regionali della Presidenza del Consiglio e Invitalia, che ha consentito di amplificare l’impatto dell’investimento realizzato con il Programma ELISA. Raccontiamo di due gemellaggi AGIRE POR dedicati alla gestione intelligente della mobilità: “Per-Sir. Verso la Smart City” fra i Comuni di Perugia e Siracusa e “MIG-MOB – MIGliore MOBilità” fra la Provincia di Firenze e 14 Comuni dell’area nord di Catania. Dall’esperienza rilanciata dalla collaborazione nelle due iniziative sono nati due progetti per lo sviluppo del territorio che sono oggi in corso di valutazione da parte del POI Energie rinnovabili e risparmio energetico.

Programma dei lavori

Introduzione

Lasco
Federico Lasco Direttore della Divisione IX Progetti di Assistenza Tecnica e rafforzamento delle Pubbliche Amministrazioni Direzione Generale Programmazione Regionale Unitaria Comunitaria (DGPRUC) - Dipartimento Politiche di Sviluppo e Coesione Economica Biografia

Economista (PhD in Economics), dal 2000 Dirigente della Pubblica Amministrazione. Attualmente è Dirigente dell’Agenzia per la Coesione Territoriale della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Ha sempre diretto strutture impegnate ad attuare Politiche Pubbliche finanziate dai Fondi Europei e Nazionali destinati per promuovere la Crescita, lo Sviluppo economico e la Coesione Territoriale. Ha seguito i Programmi Operativi di importanti Regioni del Mezzogiorno (Calabria, Campania e Sicila) e del Centro Nord, prima al Ministero dell’Economia e delle Finanze, poi al Ministero dello Sviluppo Economico. È stato responsabile dell’Area Sviluppo Economico, in Regione Campania, Commissario del Consorzio di Sviluppo Industriale di Napoli e Segretario Generale della Camera di Commercio di Cosenza in Calabria. È stato Project Manager presso INVITALIA S.p.A. e presso il Ministero dello Sviluppo Economico ha diretto, tra l’altro, l’ufficio che curava i progetti di Cooperazione finanziati dall’Unione Europea con i Paesi in pre-adesione o in accordi di partenariato.

Chiudi

Gallo
Luigi Gallo INVITALIA Biografia

Luigi Gallo, laureato in Economia e Commercio con il massimo dei voti a Napoli alla Università Federico II, Master CUOA in Banca e Finanza presso la Fondazione CUOA di Altavilla Vicentina, dottore commercialista, revisore dei conti.

Inizia la sua attività professionale in una società del gruppo Manuli con il ruolo di Credit Manager, successivamente è entrato a far parte dell’organizzazione Arthur Andersen, assumendo il ruolo di Manager (Dirigente) nell’anno 2000. In Arthur Andersen è stato il referente della Funzione Programmazione Territoriale e Finanza Agevolata, occupandosi, in particolare, di assistenza e supporto alle amministrazioni pubbliche per la attivazione e la gestione di programmi, anche cofinanziati con fondi strutturali e di strumenti della programmazione negoziata. Ha coordinato progetti finalizzati a favorire nuovi investimenti produttivi di primari gruppi industriali italiani ed esteri. Dal 2002 al 2003 ha svolto la propria attività professionale in Deloitte Consulting spa, con l’incarico di referente delle attività di Programmazione Territoriale e di Finanza Agevolata.

Da settembre 2003 è in Invitalia spa (già Sviluppo Italia), Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa Spa, dove ricopre, attualmente, l’incarico di Responsabile dell’Area Innovazione e Competitività. Nell’ambito di tale incarico si occupa di promuovere, coordinare e gestire programmi e progetti a favore ed a supporto delle Amministrazioni Pubbliche, in particolare, nell’ambito dei temi di ricerca e dell’innovazione, finalizzati a favorire e rafforzare la competitività dei territori. Componente di Comitati Tecnico-Scientifici e di Commissioni per la valutazione di progetti di ricerca e di trasferimento tecnologico presso il Ministero Istruzione Università e Ricerca, Ministero dello Sviluppo Economico, Amministrazioni Regionali ed Enti di Ricerca.

Chiudi

Falgares
Vincenzo Falgares Dirigente Dipartimento regionale della Programmazione, - Regione Sicilia
Bianco
Enzo Bianco Sindaco di Catania Biografia

Vincenzo Bianco detto Enzo (Aidone, 24 Febbraio 1951) è un avvocato e politicho italiano, sindaco di Catania dall'11 giugno 2013.

Dal 1976 al 1979 guida la "Federazione Nazionale dei Giovani Repubblicani". Cresciuto alla scuola di Ugo La Malfa, Bruno Visentini e Giovanni Spadolini.

Esperto di finanza internazionale, ha lavorato dal 1976 al 1982 nel servizio studi del Crediop; dal 1983 al 1988 è stato amministratore delegato di una engineering company operante in America, Asia e Africa.

Nel 1988 viene eletto nel Consiglio Comunale di Catania, città di cui diventa sindaco nel luglio dello stesso anno per pochi mesi fino al 1989, una breve esperienza, ma che lo porterà a farsi una notorietà nazionale, grazie a una gestione della città che i media chiameranno "primavera catanese". Diviene vice presidente del Movimento Referendario guidato da Mario Segni.

Nel 1991 viene eletto deputato all'Assemblea Regionale Sicialiana. Nel 1992 approda alla Camera dei Deputati. Nel 1993 partecipa e vince le primarie organizzate dal movimento civico Patto per Catania promosso dallo storico movimento di società civile "CittàInsieme", diventando pochi mesi dopo nuovamente sindaco di Catania. Il 29 settembre 1993 lascia il PRI per fondare, con altri repubblicani dissidenti, Alleanza Democratica.

Nel 1995 viene eletto all'unanimità presidente dell'ANCI. Riconfermato nel 1999, diviene presidente dell'Agenzia Nazionale dei Segretari Comunali. Dal 1997 guida la delegazione italiana al Comitato delle Regioni dell'Unione Europea. Nel novembre del 1997 gli viene confermata col 67% dei voti la carica di sindaco di Catania. Nel novembre del 1998, forte della sua esperienza di sindaco, fonda con altri primi cittadini d'Italia e l'associazione verde Legambiente, il movimento Centocittà, che confluirà nel febbraio 1999 ne I Democratici.

Nel dicembre 1999 , viene nominato Ministro dell'Interno nel governo D'Alema II; sarà confermato più tardi nel governo Amato II.

Il 3 agosto 2001 viene eletto presidente del Comitato Parlamentare di controllo sui Servizi Segreti (Copaco). Alle elezioni del 2006, candidatosi in Sicilia, viene eletto senatore. Aderisce al gruppo dell'Ulivo, e diviene presidente della Commissione Affari Costituzionali.

Il 9 e 10 giugno 2013 viene rieletto per la quarta volta primo cittadino di Catania.

 

 

 

Chiudi

Garozzo
Giancarlo Garozzo Sindaco di Siracusa Biografia

36 anni, nato a Siracusa, ha assolto gli obblighi di leva da obiettore di coscienza presso la Caritas Diocesana di Siracusa, e l’Istituto Psicopedagogico S. Angela Merici per l’assistenza a soggetti portatori di handicap.

Abilitato alla professione di Consulente del Lavoro.

Da sempre impegnato in politica, ha sempre militato nell’area di centro-sinistra:

- nel 1995, subito dopo il compimento del 18°anno di età, è stato eletto al Consiglio di Quartiere Neapolis.

- nel 2004 viene eletto al Consiglio Comunale nelle liste della Margherita Democrazia e Libertà.

- nel 2007 è tra i fondatori del Partito Democratico in Provincia di Siracusa.

- nel 2008 si ricandida al Consiglio Comunale e viene eletto nelle fila del PD, a tutt’oggi , svolge il ruolo di capogruppo.

Dell’intensa attività politica svolta in Consiglio Comunale, si ricordano alcuni passaggi fra i più salienti:

- convinto sostenitore del principio della trasparenza e della partecipazione dei cittadini alla vita politica, è stato il promotore delle dirette televisive del sedute del Consiglio Comunale di  Siracusa;

- ha promosso diverse iniziative a sostegno di soggetti fragili e disagiati, facendosi anche promotore di iniziative a favore dei malati oncologici;

- ha saputo cogliere il disappunto dei concittadini che contestavano le scelte del Piano Regolatore Generale di Siracusa e si è fatto interprete delle giuste istanze;- da attento osservatore del bilancio si è impegnato, ripetutamente, a formulare emendamenti e proposte per una severa revisione delle spesa, tesa a contenere il livello di tassazione ai cittadini;- esperto in materia di “lavoro”, si è battuto, ricercando e indicando le soluzioni, per assicurare dignità lavorativa a quanti impiegati presso l’amministrazione comunale di Siracusa in regime di precarietà, fino a quando è riuscito a spuntarla, garantendo la stabilità lavorativa ed economica per i lavoratori.

- ben 6 volte ha portato in Consiglio Comunale, le problematiche legate a SAI8, fino a chiedere lo scioglimento anticipato del contratto.

Consapevole e convinto assertore della necessità di “rinnovamento” politico, culturale e sociale, in occasione delle recenti primarie del centro sinistra per la designazione del Premier, ha sostenuto Matteo Renzi.

Il 4 febbraio 2013 annuncia la sua candidatura, alle primarie per la scelta del candidato sindaco del centrosinistra.

Chiudi

Naldini
Leonardo Naldini Dirigente Unità operativa Mobilità e Mobility manager - Comune di Perugia Biografia

Laureato in ingegneria civile (settore trasporti) nel 1995. E' stato consulente della società Sintagma srl fino al 1998 e poi dirigente dell'Unità operativa Mobilità del Comune di Perugia. E' incaricato della programmazione della mobilità collettiva e individuale, attraverso
l'elaborazione di Piani urbani della mobilità, di Piani generali del traffico urbano e di altri tipi di piani settoriali. Sovrintende la redazione di progetti esecutivi stradali, nonchè la direzione tecnica e amministrativa dei rapporti con il gestore dei servizi di trasporto pubblico
locale. E' a capo della centrale di monitoraggio del traffico urbano, privato
e collettivo.
Dal 2005 é Mobility manager del Comune di Perugia. Ha partecipato alle seguenti iniziative comunitarie: ASTARTE (SAVE); INNOTRANS (Interreg. III C-Pagus); RESTAURONET (Interreg III C & Medocc).
Attualmente é coordinatore dei progetti: CIVITAS RENAISSANCE, H2POWER (LIFE +), e, a livello nazionale, CONCERTO (ELISA III). Partecipa anche ai progetti LIMIT 4 WEDA (MED) e INFOCITY (ELISA III).

Chiudi

Galati
Carmelo Galati Sindaco di Sant'Agata Li Battiati
Assfalg
Jurgen Assfalg Provincia di Firenze
Ufficio POI
Referente Ufficio POI Energie rinnovabili e risparmio energetico
Torna alla home