Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 10:30 a 11:30

Comunicazione pubblica multicanale: informazione e servizi nell’esperienza INPS [ ws.105 ]

a cura di INPS - CASA DEL WELFARE

In questi ultimi anni l’INPS ha sviluppato la sua offerta informativa secondo una strategia di comunicazione multicanale. L’obiettivo è di raggiungere tutte le categorie di potenziali utenti dei servizi dell’Istituto, anche quelle meno abituate ad utilizzare i media tradizionali, come le fasce giovanili, nei modi e nei luoghi che l’utenza stessa richiede.

L'evoluzione tecnologica, da sempre elemento abilitante nella strategia INPS attraverso la realizzazione di servizi innovativi e la spinta alla multicanalità, va interpretata come opportunità da cogliere, per rispondere anche alle esigenze della situazione socio-economica attuale.

Programma dei lavori

Nardone
Comunicazione pubblica multicanale: informazione e servizi nell’esperienza INPS

"La mobilità è la quinta dimensione del XXI secolo" con questa frase del sociologo Semprini, che esalta il valore della mobilità nella società contemporanea, Manuelito Nardone, Direttore vicario della Comunicazione Inps, ha voluto rendere il senso della potenzialità degli strumenti mobili in generale e, in particolare, degli smartphone, in occasione di FORUM PA 2014. Strumenti personali che consentono di riempire gli spazi della nostra vita quotidiana, di coordinare le nostre attività e di divenire al tempo stesso porta di accesso ai servizi.


L’Inps, interpretando questa linea di tendenza, ha messo al centro della propria strategia di comunicazione multicanale il dispositivo mobile, il cui sviluppo è avvenuto in parallelo con quello del sito istituzionale. Tuttavia, ha precisato Nardone, l’idea di fondo è stata quella di evitare una pura e semplice clonazione del sito per tenere conto delle possibilità e, al tempo stesso, dei vincoli fisici dei dispositivi mobili. È stata quindi effettuata una progettazione ad hoc con una attenzione all’interfaccia, al motore di ricerca e al layout delle schede informative che, a differenza del sito, hanno un taglio più sintetico, adatto a questo tipo di strumento. È stata altresì sviluppata l’integrazione delle informazioni con i servizi offerti dall’Istituto e sono stati inseriti elementi di facilitazione presenti anche nel portale istituzionale, come le guide Come fare per. I trend di crescita degli accessi, ha proseguito Nardone, hanno confermato la bontà di queste scelte, poiché nel corso di un anno sono raddoppiate le pagine e le visite da parte degli utenti.

Manuelito Nardone Dirigente Comunicazione - INPS Vedi atti

Atti di questo intervento

nardone.pdf

Chiudi

Ceccarelli
Comunicazione pubblica multicanale: informazione e servizi nell’esperienza INPS

La sinergia tra comunicazione e tecnologie informatiche è al centro dell'intervento a FORUM PA 2014 di Guido Ceccarelli, dirigente dell’Area Portale e Gestione Documentale della Direzione Sistemi Informativi e Tecnologici Inps. La stretta collaborazione tra le due strutture sui vari canali di comunicazione, ha sottolineato Ceccarelli, è indice di un coordinamento tra le varie componenti dell’Istituto e corrisponde ad una precisa vision strategica. La capacità di innovare, infatti, presuppone un’attitudine della PA di muoversi in modo sincrono tra le varie strutture, un approccio condiviso, come quello che ha permesso di superare le tradizionali difficoltà di dialogo tra la comunicazione e i sistemi informativi. Un approccio che, in linea con le recenti innovazioni legislative (ad esempio, il CAD) può consentire di superare la percezione negativa che la PA ha dato di sé in passato.


Un altro tema toccato da Ceccarelli ha riguardato la capacità della PA di incontrare, nel suo percorso d’innovazione, il cittadino, l’azienda, l’intermediario nei luoghi che desidera, in particolare negli ambienti dei social media, canali su cui l’Istituto ha intrapreso da tempo un’azione di presidio e di sviluppo coordinato. Il portale, pur non rappresentando oggi motivo di grande innovazione, rimane uno degli strumenti principali attraverso i quali l’Inps eroga i servizi all’utenza.
I vincoli di budget, imposti dalla spending review, ci obbligano a puntare sulla tecnologia per realizzare risparmi di spesa ed essere più competitivi.


Ceccarelli, infine, ha accennato agli Open data, progetto partito in Istituto nel 2012, che ha messo a disposizione di operatori del pubblico e del privato oltre 500 dataset, un motore semantico di ricerca e delle facilitazioni per scaricare e riusare i dati Inps per lo sviluppo di nuove servizi e applicazioni. Il progetto viene citato come esempio dalla European Public Sector Information (ePSI) platform.

Guido Ceccarelli Responsabile Area Portali (Internet/Intranet/Extranet) e Gestione Documentale, - Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici INPS Biografia Vedi atti

Guido Ceccarelli, classe 1965, laureato in matematica, è responsabile dell’area Portali e Gestione Documentale della Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici dell’INPS, che si occupa del sito internet istituzionale, del portale intranet, del portale e delle applicazioni per i dispositivi mobili, dei sistemi di posta elettronica ordinaria e certificata, delle attività tecniche di comunicazione epistolare con l’utenza, della piattaforma social interna dell’ente, del sistema di protocollo informatico e della piattaforma di gestione documentale. E’ nel settore della PA sin dal 1990, dove ha maturato un’esperienza a 360° nell’ambito dei sistemi informativi, delle infrastrutture di servizio e nel campo dell’innovazione tecnologica, operando in stretta correlazione con le altre strutture istituzionali, in particolare quelle deputate alla comunicazione ed all’assetto organizzativo.

Chiudi

Atti di questo intervento

ceccarelli_20140527.pdf

Chiudi

Torna alla home