Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 15:00 a 18:00

Obiettivo 100% - per una PA capace di cogliere appieno le opportunità della programmazione europea 2014-2020 [ f.01 ]

Essenziale per le prospettive di crescita e di sviluppo del Paese è saper soddisfare l’esigenza, prioritaria e indispensabile, di cogliere le opportunità della programmazione 2014-2020. Qui l’obiettivo è chiaro “Missione 100%” , perché non ci possiamo permettere di mandare indietro neanche un euro di quelli che abbiamo affidato all’Unione europea perché ne faccia occasioni di sviluppo. Ma per arrivarci dobbiamo rivedere le nostre competenze in Europa, la nostra capacità amministrativa, la nostra progettualità, i nostri strumenti conoscitivi, la nostra capacità di fare sistema. 

Programma dei lavori

Coordina

Mochi Sismondi
Intervento di Carlo Mochi Sismondi al convegno "Obiettivo 100% - per una PA capace di cogliere appieno le opportunità della programmazione europea 2014-2020"
Carlo Mochi Sismondi Presidente - FPA Biografia Vedi atti Guarda il video

Sono nato nel 1952 a Roma dove vivo, ho due figli di età diversa (21 e 39 anni), sono nonno. All’Università ho scelto Economia e Commercio da ragazzo e Filosofia da adulto con un approfondimento in pedagogia sul recupero dei ragazzi drop-out. Ho fatto per dieci anni l'operaio (falegname) e poi mi sono occupato di marketing, di ricerca, di progetti di privato-sociale, tra cui la realizzazione del primo progetto integrato di lotta alla povertà a Tor Bella Monaca (Roma).

A cominciare dall’autunno del 1989 sono stato l’ideatore e l’animatore del FORUM PA, la più grande ed importante manifestazione europea, espositiva e congressuale, dedicata all’innovazione nella pubblica amministrazione e nei sistemi territoriali giunta ormai alla 30^ edizione. Nella mia ormai trentennale attività di costruttore e animatore di reti, ho collaborato con 19 Governi e con 17 diversi Ministri della Funzione Pubblica, mantenendo una sostanziale terzietà, ma contribuendo a sostenere tutte le azioni innovative che si muovessero verso una PA più snella, più moderna, maggiormente orientata ai risultati e in grado così di restituire valore ai contribuenti e innovazione al Paese.
Ho svolto e svolgo attività didattica presso università e scuole della PA: dalla Scuola Superiore della PA alla Scuola Superiore per la PA locale, al Formez, a vari Istituti pubblici e privati. Ho scritto e scrivo articoli ed editoriali su quotidiani nazionali e riviste specializzate nel campo della comunicazione pubblica e dell’innovazione delle amministrazioni. Nei miei contatti continui con la politica e le amministrazioni a volte perdo la pazienza, mai la speranza.

Chiudi

Intervento introduttivo

De Luca
Intervento di Sabina De Luca a FORUM PA 2014
Sabina De Luca Capo Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione economica Biografia Vedi atti Guarda il video

Da Febbraio 2012 è Capo del Dipartimento per le Politiche di Sviluppo e Coesione – Ministero dello Sviluppo Economico.

Una lunga carriera tutta nel pubblico:

Dall' Aprile 2006 è Direttore Generale  per la Politica Regionale Unitaria Comunitaria  – Dipartimento per le Politiche di Sviluppo e Coesione (DPS) - Ministero dello Sviluppo Economico dove coordina tutte le attività di indirizzo, coordinamento e supporto dei programmi co-finanziati dai Fondi Strutturali in Italia.

Nell’Ottobre 2002 riceve un incarico di livello dirigenziale generale al Ministero dell’Economia e Finanze – (DPS) - per attività di consulenza, studio e ricerca nell’ambito della   programmazione e attuazione della politica regionale comunitaria, con riferimento all’attuazione del Quadro Comunitario di Sostegno obiettivo 1 2000-2006; all’impostazione e avvio del ciclo di programmazione 2007-2013; alla definizione e attuazione dei meccanismi di premialità e delle innovazioni amministrative necessarie per la piena efficacia dei fondi comunitari.

Dal Luglio 1997 svolge attività di coordinamento e sorveglianza di tutte le forme di intervento cofinanziate dai fondi strutturali nelle aree obiettivo 1 presso il Servizio dei fondi strutturali comunitari – Ministero del Tesoro

Fino al 1996 segue la  programmazione e attuazione della  politica regionale comunitaria e Nazionale presso l’Osservatorio delle Politiche Regionali (Ministero del Bilancio e P.E.), cui sono attribuite funzioni di verifica dell’andamento e dell’efficacia degli interventi nelle aree depresse.

Presso la Cabina di Regia Nazionale, struttura di riferimento nazionale per il coordinamento e la promozione di iniziative in materia di utilizzazione dei fondi strutturali comunitari,  presta assistenza al Direttore esecutivo per tutti gli aspetti economico-amministrativi  connessi alle attività di competenza della Cabina stessa.

Dal 1982-1994 è Direttore amministrativo-contabile presso la Ragioneria Generale dello Stato – Ispettorato Generale Affari Economici, occupandosi, in particolare, della politica dei trasporti e dei rapporti finanziari fra lo Stato e le Società e Aziende del settore.

In questo ambito ha seguito, fra l’altro l’attività prelegislativa, curando l’esame delle proposte di carattere legislativo ed amministrativo riguardanti  il settore dei trasporti e la formulazione di pareri per le Commissioni parlamentari competenti.

Ha partecipato, in rappresentanza della Ragioneria Generale dello Stato, a riunioni ed incontri a livello europeo e internazionale(OCSE-CE-Accordi bilaterali) riguardanti la politica dei trasporti.

Chiudi

L'Italia verso l'Europa 2020. Un nuovo metodo per utilizzare al meglio i fondi della programmazione europea"

Caldoro
Intervento di Stefano Caldoro a FORUM PA 2014
Stefano Caldoro Presidente - Regione Campania Biografia Vedi atti Guarda il video

Stefano Caldoro (Campobasso, 3 dicembre 1960) è un politico italiano.

Esponente del Popolo della Libertà e segretario nazionale del Nuovo Partito Socialista Italiano, è l'attuale Presidente della Regione Campania.

Laureato in scienze politiche, giornalista e consulente d'azienda, ha iniziato la sua esperienza politica nel 1985, eletto nel Consiglio regionale della Campania, come esponente del Pertito Socialista Italiano.

Diventa deputato nel 1992 sempre tra le file del PSI. È componente della delegazione italiana al Consiglio d'Europa e dell'Unione Europea Occidentale.

Nel 1994, dopo lo scioglimento del PSI, decide di aderire al gruppo socialista che si schiera con la coalizione del Polo delle Libertà.

Nel 1999 viene candidato, per il centrodestra, alla presidenza della Provincia di Napoli, risultando sconfitto.

Nel 2001 è tra i fondatori del Nuovo Partito Socialista Italiano e il partito aderisce alla coalizione della Casa delle Libertà che sostiene Silvio Berlusconi. Dopo la vittoria di Berlusconi, al momento delle nomine per il Governo Berlusconi II, Caldoro viene nominato prima sottosegretario e poi, dal 30 dicembre del 2004, viceministro di Letizia Moratti al Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

Con la costituzione del Governo Berlusconi III,  diventa Ministro per l'Attuazione del Programma di Governo, carica che mantiene dal 22 aprile 2005 fine alla fine della Legislatura nel 2006

Chiudi

Pigliaru
Intervento di Francesco Pigliaru a FORUM PA 2014
Francesco Pigliaru Presidente - Regione Sardegna Biografia Vedi atti Guarda il video

Nato a Sassari, è figlio del filosofo Antonio Pigliaru.

Ha studiato al Liceo classico Domenico Alberto Azuni di Sassari e si è laureato nel 1978 in Scienze Politiche all'Università degli Studi di Sassari. Nel 1979 ha ottenuto una specializzazione presso la Scuola Enrico Mattei di Milano, mentre nel 1981 ha conseguito un master "Philosophy in Economics" presso l'Università di Cambridge, grazie a una borsa di studio.

Nel 1988-89 ha insegnato in qualità di visiting scholar alla Università di Berkeley, mentre dal 1993 al 1998 ha diretto il CRENoS (Centro ricerche economiche Nord-Sud). È professore ordinario di Economia Politica all'Università degli Studi di Cagliari, di cui è stato, da novembre 2009 a marzo 2014, pro-rettore.

Nel 2003 si avvicina a Renato Soru, partecipando alla formazione della lista Progetto Sardegna in vista delle elezioni regionali in Sardegna del 2004 e contribuendo alla scrittura del programma della coalizione di centrosinistra "Sardegna Insieme"; dopo la vittoria di Soru è stato nominato assessore regionale alla programmazione e al bilancio.

Durante il suo mandato, ha contribuito in modo determinante alla creazione del programma di studi denominato Master and Back, volto a finanziare esperienze lavorative in loco di giovani che hanno ottenuto specializzazioni all'estero. 

Il 17 febbraio 2014 viene eletto presidente della regione Sardegna. Il 12 marzo 2014 l'ufficio centrale regionale presso la Corte d'appello di Cagliari lo proclama Presidente della Sardegna

 

Chiudi

Caporale
Intervento di Albino Caporale a FORUM PA 2014
Albino Caporale Direzione Generale Sviluppo Economico - Regione Toscana Vedi atti Guarda il video

Atti di questo intervento

05_f01_caporale_albino.mp3

Chiudi

Recchia
Intervento di Antonia Pasqua Recchia a FORUM PA 2014
Antonia Pasqua Recchia Segretario Generale - Ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo Biografia Vedi atti Guarda il video

L’architetto Recchia - funzionario che ha maturato una lunga e prestigiosa carriera all’interno del MiBAC divenendo dapprima Direttore Generale per il Personale, l’Organizzazione e l’Innovazione e poi Direttore Generale per il Paesaggio, le Belle Arti, l'Architettura e l'Arte Contemporanee – attualmente è Segretario Generale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Chiudi

Praticò
Intervento di Paolo Praticò a FORUM PA 2014
Paolo Praticò Dirigente Generale Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria e Autorità di Gestione POR Calabria FESR 2007/2013 - Regione Calabria Biografia Vedi atti Guarda il video

Paolo Praticò lavora per la Regione Calabria, da luglio 2013, dove ricopre il ruolo di Dirigente generale del dipartimento programmazione nazionale e comunitaria. E’ Autorità di gestione del POR Calabria FESR – FSE 2014/2020 e del POR FESR 2007/2013. Coordina la definizione e l’attuazione della strategia di specializzazione intelligente (S3).

Si laurea a Milano, in Economia e Commercio, nell’indirizzo di politica economica, all’Università Cattolica.

Lavora come consulente con strutture pubbliche e private, sui temi dell’innovazione e dello sviluppo locale, sino al 2003 quando viene nominato dirigente di un ufficio del dipartimento per le politiche di sviluppo e coesione (DPS), dove segue gli Accordi di programma quadro. In Regione Toscana dal 2007 al 2009, come dirigente, si occupa di politiche industriali e innovazione.  

In seguito rientra al DPS come componente dell’Unità di valutazione degli investimenti pubblici. E’ responsabile dell’Unità dal settembre 2009 ad aprile 2012.

Chiudi

Atti di questo intervento

07_f01_pratico_paolo.mp3

Chiudi

Broccati
Intervento di Marco Broccati a FORUM PA 2014
Marco Broccati Responsabile Settori Pubblici, Area Contrattazione - CGIL Nazionale Vedi atti Guarda il video

Atti di questo intervento

09_f01_broccati_marco.mp3

Chiudi

Diazzi
Intervento di Morena Diazzi a FORUM PA 2014
Morena Diazzi Direzione Attività Produttive, Commercio, turismo - Regione Emilia Romagna Biografia Vedi atti Guarda il video
Economista industriale con competenze nell’analisi e nella valutazione dei sistemi territoriali e delle politiche pubbliche. Ha maturato significative esperienze in materia di analisi del sistema produttivo italiano e della sua politica industriale, rivolgendo grande attenzione ai problemi legati allo sviluppo dei sistemi di piccole imprese e ai modelli di intervento delle amministrazioni pubbliche.
Con l’attività di ricercatore presso la Società di Studi Economici Nomisma ha sviluppato competenze di analisi, assistenza tecnica e gestione dei progetti nazionali ed europei, coordinando gruppi di lavoro e sviluppando reti e partnership con altri istituti italiani ed esteri.
Con la Presidenza di AIMAG, Azienda per la gestione dei servizi pubblici economici del territorio modenese, ha sviluppato competenze nell’ambito della gestione dei servizi pubblici economici e nell’amministrazione e partecipazione alla direzione di imprese pubbliche.
Con l’esperienza di Assessore della Provincia di Modena ha acquisito competenze nello 
sviluppo e nella gestione delle politiche locali di sviluppo, con particolare riferimento ai 
settori dell’industria, dei servizi, del commercio. 
Ha partecipato e contribuito a sviluppare network europei per la promozione di progetti e politiche di sostegno allo sviluppo locale. 
Ha acquisito competenze specifiche nell’ambito delle politiche di sviluppo delle risorse umane negli Enti Pubblici e nelle aziende pubbliche; ha inoltre sviluppato competenze nell’ambito delle politiche di pari opportunità, sviluppando protocolli con altre province italiane e predisponendo il primo bilancio pubblico in un’ottica di genere per l’Ente Provincia.
Attualmente ricopre l’incarico di Direttore generale della Direzione Generale Attività produttive, Commercio Turismo della Regione Emilia-Romagna con l’obiettivo di realizzare politiche e promozione del sistema produttivo regionale.

Chiudi

Atti di questo intervento

10_f01_diazzi_morena.mp3

Chiudi

Bassoli
Intervento di Claudio Bassoli a FORUM PA 2014
Claudio Bassoli Vice President Enterprise Group Italy - Hewlett Packard Enterprise Biografia Vedi atti Guarda il video
Claudio Bassoli è il “Vice President, Global Sales, Industries, Strategic, Alliances & Inside Sales (GISA Italy)” di Hewlett-Packard Italiana. Riporta direttamente a Stefano Venturi, Corporate Vice President e Amministratore Delegato del gruppo Hewlett Packard Enterprise in Italia.
Nel suo attuale ruolo Bassoli ha la responsabilità di gestire la crescita dei ricavi di HPE in Italia verso le aziende multinazionali, industrie private mercato finance, pubblica amministrazione,  mercato OEM, il nascente mercato IoT & industry 4.0 e diincrementare la rilevanza di HPE presso gli stakeholders istituzionali. Come membro del leadership team italiano ed EMEA contribuisce a guidare la trasformazione dell’azienda in termini del
nuovo indirizzo strategico di Hewlett Packard Enterprise Inc.
 
 Bassoli ha cominciato la sua carriera a metà degli anni ‘80 nel gruppo Olivetti, poi in Datamont (gruppo Montedison) e nel 1995 è  nominato Amministratore Delegato di PSC (Spectra Physics Scanning System). Successivamente ha ricoperto in Cisco Systems Italy vari ruoli manageriali: responsabile della divisione software per il Sud Europa, Business Development Director, Direttore Relazioni Istituzionali, Merger and Acquisition Director, Client  Managing Director Worldwide del gruppo Telecom Italia e Managing Director Public Sector, con la responsabilità per la gestione di clienti strategici dei settori Government, Healthcare, Education, Defence e Homeland Security. A fine 2012 rientra in HP con la carica di Vice President Private and Public Sector Enterprise Group Italy e nel 2013 Bassoli è stato premiato a livello EMEA  come il VP europeo con il miglior risultato double digit di crescita di fatturato. È stato Vice President Enterprise Group di HPE fino a ottobre 2016.
 
Oggi si sta occupando di digital transformation del Paese edell’innovazione HPE su temi come: IoT, Industry 4.0, Digital Healthcare, Smart Cities, Digital Banking, Digital Education, Data Center Transformation, Empower the data driven organization, Protect digital enterprise, Enable workplace productivity. Claudio Bassoli ha una laurea in Information Technology all’Università degli Studi di Milano, e due specializzazioni in business management, all’Insead di Fontainebleau, al MIT e alla Berkeley University. È membro di Ambrosetti Club.

Chiudi

Atti di questo intervento

08_f01_bassoli_claudio.mp3

Chiudi

Bussoni
Intervento di Mauro Bussoni a FORUM PA 2014
Mauro Bussoni Portavoce di R.E TE. Imprese Italia e Segretario Generale di Confesercenti Biografia Vedi atti Guarda il video

Nato a Parma il 7/12/1954

Coniugato con 1 figlio

Laureato in Scienze Politiche

E’ Segretario Generale di Confesercenti dal 2012

Chiudi

Atti di questo intervento

11_f01_bussoni_mauro.mp3

Chiudi

Interviene

Flamment
Intervento di Carlo Flamment a FORUM PA 2014
Carlo Flamment Presidente - Formez PA Biografia Vedi atti Guarda il video

Presidente del Formez PA - Centro Servizi, Assistenza, Studi e Formazione per l'Ammodernamento della P.A. - del Dipartimento della Funzione Pubblica - Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 2000.
Laureato con lode alla Sapienza di Roma in Economia e Commercio. Per il prof. Federico Caffé collabora in Inghilterra con London School of Economics e con N.E.C.G. (Cambridge Un.).
Dal 1988 ricopre incarichi di presidente o consigliere delegato in 14 S.p.A., tra le quali aziende del ministero dell'Economia, Funzione Pubblica, Enel, RAI, Regioni, Provincia di Roma etc.. Presidente della Finanziaria del Lazio, viene nominato presidente delle Finanziarie Pubbliche Italiane nel 1995 e vicepresidente delle Finanziarie Pubbliche Europee sino al 1998. Capogruppo al Comune di Roma e presidente della commissione Roma Capitale dal 1993 al 1997; delegato del sindaco di Roma per Roma Capitale e progetti speciali dal 1997 al 2000.
Autore di oltre 400 saggi in lingua italiana e inglese.

Chiudi

Atti di questo intervento

16_f01_flamment_carlo.mp3

Chiudi

Conclusioni del convegno e del 25° FORUM PA

Mochi Sismondi
Carlo Mochi Sismondi Presidente - FPA Biografia

Sono nato nel 1952 a Roma dove vivo, ho due figli di età diversa (21 e 39 anni), sono nonno. All’Università ho scelto Economia e Commercio da ragazzo e Filosofia da adulto con un approfondimento in pedagogia sul recupero dei ragazzi drop-out. Ho fatto per dieci anni l'operaio (falegname) e poi mi sono occupato di marketing, di ricerca, di progetti di privato-sociale, tra cui la realizzazione del primo progetto integrato di lotta alla povertà a Tor Bella Monaca (Roma).

A cominciare dall’autunno del 1989 sono stato l’ideatore e l’animatore del FORUM PA, la più grande ed importante manifestazione europea, espositiva e congressuale, dedicata all’innovazione nella pubblica amministrazione e nei sistemi territoriali giunta ormai alla 30^ edizione. Nella mia ormai trentennale attività di costruttore e animatore di reti, ho collaborato con 19 Governi e con 17 diversi Ministri della Funzione Pubblica, mantenendo una sostanziale terzietà, ma contribuendo a sostenere tutte le azioni innovative che si muovessero verso una PA più snella, più moderna, maggiormente orientata ai risultati e in grado così di restituire valore ai contribuenti e innovazione al Paese.
Ho svolto e svolgo attività didattica presso università e scuole della PA: dalla Scuola Superiore della PA alla Scuola Superiore per la PA locale, al Formez, a vari Istituti pubblici e privati. Ho scritto e scrivo articoli ed editoriali su quotidiani nazionali e riviste specializzate nel campo della comunicazione pubblica e dell’innovazione delle amministrazioni. Nei miei contatti continui con la politica e le amministrazioni a volte perdo la pazienza, mai la speranza.

Chiudi

Torna alla home