Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 15:00 a 15:50

L'equilibrio tra diritto a conoscere e tutela dei dati personali alla luce del decreto legislativo 33/2013 sulla trasparenza amministrativa [ ps.04 ]

In collaborazione con IWA Italy

Ad un anno dall'entrata in vigore del decreto legislativo 33/2013 è opportuno fare il punto sulla innovativa disciplina in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione delle informazioni da parte delle amministrazioni pubbliche. Tra le numerose problematiche emerse, il seminario si focalizzerà su alcuni aspetti di rilievo, con particolare riferimento al bilanciamento tra le finalità della trasparenza e il diritto alla riservatezza. In effetti, tutti gli strumenti contemplati dal decreto 33/2013 (pubblicazione via web, accesso civico, diritto al riutilizzo) rimettono in questione i tradizionali equilibri rispetto alla tutela dei dati personali. Si tratta di capire secondo quali logiche è realizzato il nuovo bilanciamento, quali margini di manovra residuano effettivamente ai regolatori istituzionali, come sono dislocate le responsabilità tra gli attori in gioco (amministrazioni, cittadini, media, etc.), nella consapevolezza che il decreto 33 fissa un turning point destinato a modificare gli equilibri, anche i più consolidati.

Programma dei lavori

Interviene

Ponti
L'equilibrio tra diritto a conoscere e tutela dei dati personali alla luce del decreto legislativo 33/2013 sulla trasparenza amministrativa

Ad un anno dall'entrata in vigore del decreto legislativo 33/2013 è opportuno fare il punto sulla innovativa disciplina in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione delle informazioni da parte delle amministrazioni pubbliche. Tra le numerose problematiche emerse, il seminario si focalizzerà su alcuni aspetti di rilievo, con particolare riferimento al bilanciamento tra le finalità della trasparenza e il diritto alla riservatezza. In effetti, tutti gli strumenti contemplati dal decreto 33/2013 (pubblicazione via web, accesso civico, diritto al riutilizzo) rimettono in questione i tradizionali equilibri rispetto alla tutela dei dati personali. Si tratta di capire secondo quali logiche è realizzato il nuovo bilanciamento, quali margini di manovra residuano effettivamente ai regolatori istituzionali, come sono dislocate le responsabilità tra gli attori in gioco (amministrazioni, cittadini, media, etc.), nella consapevolezza che il decreto 33 fissa un turning point destinato a modificare gli equilibri, anche i più consolidati.

Benedetto Ponti Professore Associato di Diritto amministrativo, Dipartimento di Scienze Politiche - Università degli studi di Perugia Biografia Vedi atti

Benedetto Ponti è ricercatore in diritto amministrativo presso l'Università degli Studi di Perugia, dove insegna Diritto dell'informazione e Diritto dei media digitali. Tra i suoi interessi di ricerca si segnalano i profili giuridici del Public Sector Information, con un'attenzione specifica a open data e trasparenza amministrativa. Si occupa, inoltre, di organizzazione pubblica, imparzialità amministrativa e prevenzione della corruzione. Nel 2012 è stato consulente del Governo italiano per la redazione dei decreti attuativi della legge 190 c.d. anticorruzione. Ha curato per Maggioli il commento sistematico al decreto legislativo 33/2013 (Riordino obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni).

benedetto.ponti@unipg.it

https://www.facebook.com/profile.php?id=1140243112

Chiudi

Atti di questo intervento

pontiiwa_forumpa2014.ppt

Chiudi

Torna alla home